rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca

Sindacati: «Taglio finanziamenti patronati, a rischio servizi per i cittadini»

12.45 - Oggi l'incontro richiesto dalle sigle sindacali con i parlamentari triestini. Venerdì volantinaggio informativo

«In data odierna - riportano in una nota congiunta le sigle sindacali di CGIL, CISL e UIL - si è svolto l'incontro richiesto ai Deputati e Senatori eletti nelle circoscrizione di Trieste, precisamente On. Blazina (PD) , On. Fedriga (LN) On Prodani (M5S) , On Rosato (PD) , On Savino (FI-PdL) , Sen. Battista (Gruppo Misto) e Sen . Russo (PD), per discutere del taglio dei finanziamenti a Patronati, previsto dall'art. 26 della Legge di Stabilità 2015».


«All'incontro - continua la nota -  ha  partecipato  il sen. Russo,  mentre  l'an. Blazina  e  l'an.  Rosato  hanno comunicato  la  loro impossibilità a partecipare all'incontro  per precedenti impegni assunti
Nel corso dell'incontro i Patronati e le Associazioni di riferimento hanno illustrato le ragioni della contrarietà a questo provvedimento legata alle seguenti considerazioni :

il Governo taglia un Fondo, finanziato esclusivamente dai lavoratori e dalle Imprese, che è destinato specificamente alle attività di sostegno assistenziale .
l Patronati assistono, gratuitamente, i cittadini nel disbrigo delle pratiche nel campo previdenziale quali pensioni, ricostituzioni, disoccupazioni, assegni familiari, maternità e nell'ambito assistenziale, salute, infortuni, invalidità civili, immigrazione, etc. . Questa attività è notevolmente cresciuta anche a fronte di una difficoltà persistente e crescente da parte degli Enti dello Stato nell'erogazione di servizi».

«A livello nazionale - viene riferito dai tre sindacati - oltre 10 milioni di persone si sono rivolti ai Patronati. In provincia di Trieste i cittadini che si sono rivolti ai Patronati delle ACLI, INAS CISL, INCA CGIL e ITAL UIL sono più di 43.000 palesando bisogni e apprezzamento .

La messa in crisi del sistema dei Patronati, derivante dal taglio finanziario, rischia di mettere in grave difficoltà migliaia di cittadini che non sono attrezzati a districarsi nelle complessità legislative, giuridiche e di accesso informatico».

Infine viene viene sottolineato il fatto che «Spiace dover constatare che alcuni onorevoli si sono persi l'occasione di conoscere le reali e concrete conseguenze negative che tale atto, se confermato, produrrà in migliaia cittadini di Trieste .
Si auspica che l'impegno del sen. Russo e dell'an . Blazina a modificare il taglio citato trovino riscontro nelle azioni del Governo e del Parlamento».


Dal sindacato fanno inoltre sapere che la loro azione  prosegue con un volantinaggio informativo che si svolgerà venerdì 21 novembre p.v., dalle 10:00 alle 12:00 pressa I'INPS di Trieste e l'area dell'Ospedale Maggiore.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindacati: «Taglio finanziamenti patronati, a rischio servizi per i cittadini»

TriestePrima è in caricamento