menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sindacato c.O.I.S.P. Della Polizia su Scontri no-Tav: "Introdurre nuovo Reato contro le Aggressioni alle Forze dell'Ordine"

Introdurre nel codice penale una specifica forma di reato che punisca con pene durissime le aggressioni violente agli appartenenti alle Forze dell’Ordine impegnate in servizi di ordine pubblico. E’ la proposta che arriva da Franco Maccari...

Introdurre nel codice penale una specifica forma di reato che punisca con pene durissime le aggressioni violente agli appartenenti alle Forze dell'Ordine impegnate in servizi di ordine pubblico.
E' la proposta che arriva da Franco Maccari, Segretario Generale del COISP - il Sindacato Indipendente di Polizia. "E' troppo spesso evidente - spiega Maccari - che le aggressioni e le violenze ai danni degli uomini in divisa, come quelle che stanno avvenendo durante le manifestazioni no-Tav, non sono dettate dall'esasperazione del
momento, ma rispondono ad una precisa e determinata pianificazione.

Ci sono frange estremiste che da tempo, ormai, puntano a creare una sorta di strategia della tensione che mira a destabilizzare e condizionare il sistemademocratico.
Gli scontri con le Forze di Polizia sono funzionali a questo disegno: da un lato si cerca di suscitare reazioni scomposte degli Agenti per poter celebrare qualche nuovo martire dell'antagonismo no-global, dall'altro si alimenta l'odio contro le divise, che rappresentano l'autorità dello Stato, per alzare il livello del dissenso sociale verso i governanti di turno.
Ci troviamo, quindi, di fronte ad una fattispecie criminale nuova e di particolare allarme sociale, assimilabile alle forme di terrorismo, che il legislatore ha il dovere di affrontare con una normativa di carattere speciale e di emergenza.
Una legge che preveda pene durissime per i responsabili, ne distingua le eventuali forme associative, e che soprattutto dia tutti gli strumenti possibili alle Forze
dell'Ordine per prevenire e contrastare le manifestazioni violente che spesso sfociano in gravi ferimenti e tentativi di omicidio degli Agenti in servizio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento