Cronaca Basovizza

Siringhe in una grotta "didattica" a Basovizza: la segnalazione del Club Alpinistico Triestino

La grotta, nei pressi di Draga Sant'Elia, è spesso meta di uscite didattiche con bambini e ragazzi delle scuole. Il Cat ha spostato manualmente le siringhe in un anfratto, rimuovendo le altre immondizie abbandonate in attesa di un intervento delle autorità

Foto: Cat (Facebook)

Siringhe usate nella grotta Bac, in zona Draga Sant'Elia, spesso meta di uscite didattiche con bambini e ragazzi delle scuole. La segnalazione è stata diffusa su Facebook dal Consiglio Direttivo del Club Alpinistico Triestino: "A seguito di una segnalazione, che abbiamo ricevuto da parte di una giovane speleologa, ci siamo recati nella Grotta Bac (64/49 VG) per verificare quanto ci era stato raccontato sullo stato di degrado di questa conosciutissima e frequentatissima grotta del Carso. Come preannunciato, subito dopo l'ingresso nel tratto pianeggiante che porta al secondo ingresso, abbiamo rinvenuto una decina di siringhe usate da qualcuno che ha individuato questo particolare sito per andare a drogarsi.vCaso piuttosto grave se pensiamo che questa grotta viene usata molto frequentemente per l'accompagnamento di scolaresche in quanto, tutto il tragitto è praticamente privo di pericoli e ben si presta all'attività speleo-didattica". 

"Per ora - spiega il consiglio direttivo del Cat -, non avendo le competenze e gli strumenti adeguati per lo smaltimento di questi particolari "rifiuti" ci siamo limitati a raccogliere le siringhe e metterle in sicurezza dentro un anfratto della roccia. Poi, visto che si era già sul posto, abbiamo provveduto alla pulizia della vasta sala sottostante, ingombra, per lo più di scatolame e altre immondizie. Ora, sarà nostra cura segnalare l'accaduto alle autorità competenti per procedere all'asporto e allo smaltimento attraverso una procedura adeguata".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siringhe in una grotta "didattica" a Basovizza: la segnalazione del Club Alpinistico Triestino

TriestePrima è in caricamento