Coronavirus, Slovenia verso misure più rigide

La decisione è stata presa a seguito del recente record di decessi (ben 41)

Il Governo sloveno, a seguito dei numeri legati all'emergenza sanitaria e il recente record di decessi (41), ha deciso di introdurre misure ancora più rigide. Lo ha riportato Lavoce.hr specificando che alcune delle nuove disposizioni entreranno in vigore già domani, venerdì 13 novembre, mentre altre lunedì 16. Lubiana ha quindi stabilito la chiusura di tutti i negozi, eccetto quelli che vendono generi alimentari, gommisti e spazzacamini. Inoltre verrà sospeso il trasporto pubblico, ad eccezione dei taxi. Le scuole proseguiranno la didattica a distanza, mentre per i matrimoni sarà necessario richiedere l'autorizzazione al Ministero del Lavoro. Ogni tipo di assembramento verrà vietato: saranno permessi solo gli incontri tra familiari stretti che vivono assieme. Da lunedì 16 novembre, i proprietari di immobili o di imbarcazioni che si trovano nei Paesi confinanti, non potranno entrare in Slovenia senza sottoporsi a quarantera. Fino ad ora era invece possibile, ma solamente per 48 ore. Tutte le altre misure applicate in precedenza rimangono in vigore per le prossime due settimane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio zona rossa, ecco l'ordinanza Fvg: no caffè fuori dai bar e stop ad allenamenti

  • Covid, morire a 45 anni: il pizzaiolo Abbas lascia cinque figli e la moglie

  • Covid, Fedriga: “Il Fvg non andrà in zona rossa”

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

  • Dinner cancelling: come funziona la dieta seguita da Fiorello per dimagrire

  • Caffè, asporto e consumo su suolo pubblico: i chiarimenti sull'ordinanza

Torna su
TriestePrima è in caricamento