Cronaca

Soccorso alpino: quattro triestini recuperati in Austria: avevano sbagliato strada

Credevano di essere bloccati in val Sissanis ma Il Cnsas di Forni Avoltri e la Guardia di Finanza di Tolmezzo avevano perlustrato la zona fino a tarda sera senza trovare niente

Un salvataggio notturno, oltre la mezzanotte di oggi, per quattro escursionisti triestini. Il Soccorso Alpino della Lesachtal in Austria, alla Oberwolayer Alm (Malga Volaia di Sopra), ha effettuato i salvataggio del gruppo, che era formato da 2 uomini e 2 donne, tra cui un padre e sua figlia. L'intenzione degli escursionisti era quella di fare l'anello di Malga Bordaglia, salendo per le omonime malghe e scendendo per la Val Sissanis. I quattro si sono quindi smarriti, non avendo portato mappe, e nel tardo pomeriggio hanno chiamato i soccorsi perché uno di loro aveva riportato una storta alla caviglia, dicendo (erroneamente) di trovarsi a Forca Sissanis.

L'itinerario era dunque quello sbagliato: quello di Passo Giramondo che conduce nel vallone di Volaia in territorio austriaco, dove poi sono stati ritrovati dai soccorritori austriaci. Il Cnsas di Forni Avoltri e la Guardia di Finanza di Tolmezzo avevano infatti perlustrato fino a tarda sera sotto la pioggia la zona attorno a Forca Sissanis senza, tuttavia, trovare niente, e i cellulari irraggiungibili poiché in territorio austriaco. I quattro sono stati tratti in salvo e hanno passato la notte a Sankt Lorenzen, in Lesachtal.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soccorso alpino: quattro triestini recuperati in Austria: avevano sbagliato strada

TriestePrima è in caricamento