Cronaca

Sommariva: "Il porto non può fare tutto da solo"

Il Direttore Generale è intervenuto questa mattina alla riunione convocata dalla Regione per discutere lo stato di salute dell'industria triestina. "Il contributo che portiamo è la volontà di mettere il nostro sistema a disposizione di questo tavolo"

foto dal sito del porto

"Il porto non può fare tutto da solo". Sono queste le parole del Direttore generale dell'Autorità Portuale di Sistema Mario Sommariva il quale è intervenuto questa mattina al tavolo convocato dalla Regione per discutere lo stato di salute dell'industria triestina. "Il contributo che come porto portiamo lo sintetizzo nella volontà di mettere il nostro sistema a disposizione di questo tavolo".

"Se non c'è politica industriale non c'è sviluppo"

"Se però non c'è la crescita di una politica industriale, non può esserci uno sviluppo del porto e l'attività portuale, da che mondo è mondo, è parte certamente di un sistema più ampio ottenuto da più elementi".  Sommariva ha aperto poi alla possibilità di un tavolo per "chiederci quali sono gli strumenti per costruire un sistema di incentivazione, che per esempio, si basi anche sull'extra doganale". 

Due ore di riunione, leggi gli interventi

"Non esistono bacchette magiche"

Secondo l'Autorità Portuale "Trieste dal punto di vista portuale è centro dell'Europa e non periferia e le bonifiche da fare nelle aree portuali sono assolutamente necessarie, altrimenti gli investimenti non arriveranno mai". Per Sommariva "aprire le procedure ambientali (in questo caso sulle bonifiche ndr) e non sapere quando finiranno è inquietante e rappresenta un freno allo sviluppo. Per questo tavolo vogliamo essere degli interlocutori propositivi anche se, dobbiamo dirlo, non esistono bacchette magiche e il porto non può fare tutto da solo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sommariva: "Il porto non può fare tutto da solo"

TriestePrima è in caricamento