Furto di vestiti da Oviesse: coppia nei guai

I due sono entrati nel negozio di abbigliamento in viale XX Settembre e ne sono usciti con gli zaini gonfi. Alla perquisizione sono stati trovati coltello e cacciavite, probabilmente per rimuovere i dispositivi antitaccheggio

Avevano gli zaini pieni di merce rubata da Oviesse e sono stati perquisiti dalla Polizia per poi essere denunciati. È successo ieri pomeriggi:  la Polizia di Stato ha denunciato per furto aggravato in concorso una coppia di cittadini ucraini. I due (D.B. del 1990 e D.K., nata nel 1997) sono stati notati da un’addetta alla vigilanza aggirarsi con fare sospetto all’interno del negozio di viale XX Settembre. La coppia è stata vista armeggiare nei pressi dei camerini di prova con numerosi capi d’abbigliamento ed uscire dall’esercizio commerciale con gli zaini che indossavano molto più gonfi.

100 euro di refurtiva

Sono stati seguiti, mentre tramite il 112 è stata allertata la sala operativa della Questura. Una Volante ha fermato e identificato al coppia nei pressi dell’ospedale Maggiore. Nello zaino dell’uomo sono stati rinvenuti un coltello da cucina e un cacciavite a stella, usati probabilmente per asportare i dispositivi antitaccheggio, mentre in quello della donna vari capi di abbigliamento femminile per un valore di circa 100 euro. Accompagnati in Questura, dopo le formalità di rito, i due sono stati denunciati.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura ad induzione: vantaggi, costi e consumi

  • Aggressione a colpi di martello a Ponziana, due persone a Cattinara

  • Giovane di 15 anni confessa l'accoltellamento: l'accusa è di tentato omicidio

  • Le salme di Matteo e Pierluigi arrivate in Questura, allestita la camera ardente

  • Come arredare un monolocale sfruttando gli spazi in maniera ottimale

  • Investimento sulle strisce in viale Miramare: grave una donna

Torna su
TriestePrima è in caricamento