menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furto di vestiti da Oviesse: coppia nei guai

I due sono entrati nel negozio di abbigliamento in viale XX Settembre e ne sono usciti con gli zaini gonfi. Alla perquisizione sono stati trovati coltello e cacciavite, probabilmente per rimuovere i dispositivi antitaccheggio

Avevano gli zaini pieni di merce rubata da Oviesse e sono stati perquisiti dalla Polizia per poi essere denunciati. È successo ieri pomeriggi:  la Polizia di Stato ha denunciato per furto aggravato in concorso una coppia di cittadini ucraini. I due (D.B. del 1990 e D.K., nata nel 1997) sono stati notati da un’addetta alla vigilanza aggirarsi con fare sospetto all’interno del negozio di viale XX Settembre. La coppia è stata vista armeggiare nei pressi dei camerini di prova con numerosi capi d’abbigliamento ed uscire dall’esercizio commerciale con gli zaini che indossavano molto più gonfi.

100 euro di refurtiva

Sono stati seguiti, mentre tramite il 112 è stata allertata la sala operativa della Questura. Una Volante ha fermato e identificato al coppia nei pressi dell’ospedale Maggiore. Nello zaino dell’uomo sono stati rinvenuti un coltello da cucina e un cacciavite a stella, usati probabilmente per asportare i dispositivi antitaccheggio, mentre in quello della donna vari capi di abbigliamento femminile per un valore di circa 100 euro. Accompagnati in Questura, dopo le formalità di rito, i due sono stati denunciati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Cucina tipica: la ricetta della minestra de bisi spacai

social

Cucina di mare: la ricetta delle canocie in busara

social

Festa della Donna: le idee regalo per sorprendere chi ami

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Addio a don Lorenzo Boscarol, diocesi isontina in lutto

  • Cronaca

    Covid in Fvg: 661 nuovi casi, scende il tasso di positività

  • Cronaca

    Scuola, genitori in piazza contro la Dad: "È emergenza sociale"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento