Sospensione dell'attività e sanzione penale: conseguenze pesanti per chi non rispetta le direttive

Confesercenti mette in guardia i gestori di pubblici esercizi e negozi nel rispetto delle nuove direttive contro la diffusione del coronavirus

Per tutti i locali che non rispettano le nuove direttive sul coronavirus le conseguenze sono molto pesanti, e riguardano la sospensione dell'attività e la sanzione penale per il titolare.

Le direttive

I gestori dei pubblici esercizi e dei negozi devono rispettare le regole e, soprattutto, cercare di farle rispettare ai propri dipendenti e ai propri clienti. Questo quanto dichiarato da Confesercenti, che si mette a disposizione delle Amministrazioni e delle attività produttive per sottolineare la delicatezza del momento e per favorire la miglior soluzione possibile ai problemi derivanti da questa emergenza sanitaria.

Contenere i contagi

L'obiettivo è quello di contenere il più possibile il numero di contagi, poiché più alta è la percentuale dei positivi al Covid-19 e maggiori saranno le misure per contenerne la diffusione. Tutto questo anche per evitare che il Friuli Venezia Giulia diventi zona rossa, con tutte le conseguenze del caso. Tutti, quindi, sono chiamati a collaborare: titolari, dipendenti e clienti.

Informazioni

Un cartello contenente tutte le informazioni necessarie sul coronavirus e sui comportamenti da adottare verrà distribuito in modo capillare sul territorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid 19: 45 nuovi contagi in Fvg, 11 a Trieste

  • Primo caso a scuola a Trieste, tre docenti e 21 alunni della Gaspardis in quarantena

  • Morto in Costiera, addio al presidente del gattile di Trieste Giorgio Cociani

  • Malore in acqua, il giovane alpinista Gianni Cergol non ce l'ha fatta

  • Malore in acqua al Pedocin, morto bagnante di 56 anni

  • Sfonda la porta di casa del cugino ai domiciliari e l'accoltella: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento