Cronaca

Muggia, entro fine mese al via l'erogazione del sostegno al reddito

Sono circa un centinaio le domande pervenute in comune. L'assessore Gandini: «Aiuto concreto rivolto ai cittadini in grave difficoltà economica, un vero sostegno per migliorare la qualità della vita dalla fascia più debole e anche per questo era per me prioritario che la situazione venisse sbloccata con l’approvazione del bilancio»

«Saranno inviati entro la fine del mese tutti i mandati di pagamento relativi alle pratiche dell’erogazione del sostegno al reddito da parte dell’amministrazione comunale». È con questa buona notizia che il neo assessore alle Politiche Sociali dell’Amministrazione Marzi, Luca Gandini, interviene a far chiarezza sul sentito tema della Misura attiva di sostegno al reddito.

La dilatazione dei tempi dell’erogazione dei contributi, per quanto concerne la realtà muggesana, risponde anche alle tempistiche derivanti dall’approvazione del bilancio avvenuta nel Consiglio Comunale del 28 luglio scorso.

«La Misura attiva di sostegno al reddito è un aiuto concreto rivolto ai cittadini in grave difficoltà economica, un vero sostegno per migliorare la qualità della vita dalla fascia più debole e anche per questo era per me prioritario che la situazione venisse sbloccata con l’approvazione del bilancio», ha sottolineato l’assessore Gandini.

BILANCIO - Alla quantità di domande presentate e dalla complessità istruttoria per la verifica dei requisiti richiesti dalla normativa vigente, infatti, si è andata a sommare anche la necessaria approvazione del bilancio di previsione 2016-17-18 che l’Amministrazione è riuscita però ad ottenere a poco più di un mese dal proprio insediamento del 6 giugno.

Anche grazie alla sensibilità istituzionale di maggioranza e opposizione, il Comune di Muggia - che aveva ottenuto una brevissima proroga dalla Regione (con lo spostamento del termine al 31 luglio) - ha scongiurato di fatto il rischio di una gestione provvisoria con una sostanziale paralisi dell’Ente consentendo, invece, attraverso l’approvazione del bilancio, l’attività ordinaria degli uffici e la piena erogazione dei servizi alla cittadinanza (quali la Misura attiva di sostegno al reddito) che altrimenti avrebbero rischiato di essere sospesi o limitati.

SOSTEGNO AL REDDITO - Ma cos’ è la Misura attiva di sostegno al reddito?

La misura attiva di sostegno al reddito consiste in un intervento monetario, dell’importo massimo mensile di 550 euro di integrazione al reddito erogata nell’ambito di un percorso concordato e definito nel patto di inclusione con l’Assistente Sociale finalizzato a superare le condizioni di difficoltà del nucleo familiare beneficiario.

Tra i requisiti principali, serve avere un Isee ordinario inferiore o uguale a 6.000 euro; i componenti del nucleo familiare maggiorenni devono dare la disponibilità ad aderire al patto di inclusione; non avere alcun componente che sia beneficiario, nello stesso periodo nel quale la Misura è concessa, di altri trattamenti economici, anche fiscalmente esenti, di natura previdenziale, indennitaria e assistenziale, a qualunque titolo concessi dallo Stato o da altre pubbliche amministrazioni.

La Misura è attuata in via sperimentale dal Servizio sociale dei Comuni, in collaborazione con i servizi pubblici regionali competenti in materia di lavoro (Centri regionali per l'impiego e Centri regionali per l'orientamento), per un periodo di tre anni decorrenti dalla data di entrata in vigore del regolamento (22.10.2015).

«Le domande presentate sono un centinaio e verranno evase nei tre scaglioni di pagamento (dicembre/ gennaio/ aprile) con mandati bimestrali fino ad agosto e poi per un’annualità», ha precisato Gandini.

Come comunicato nelle diverse lettere che ciascun richiedente ha già ricevuto da parte degli Uffici dell’Ente, infatti, i pagamenti copriranno quindi tutto il periodo dalla presentazione della domanda al mese in corso per l’importo spettante (e nelle stesse riportato) a seconda del calcolo del proprio Isee.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muggia, entro fine mese al via l'erogazione del sostegno al reddito

TriestePrima è in caricamento