Cronaca

Spaccio e serra di marijuana in casa: nei guai due giovani

I Carabinieri hanno arrestato in flagranza un 27enne albanese e denunciato in stato di libertà una 22enne triestina per detenzione ai fini di spaccio e coltivazione di marijuana.

Una serra casalinga attrezzata con lampade particolari e un impianto di ventilazione per creare il microclima più adatto per la crescita delle piante. Un 27enne albanese è stato arrestato in flagranza nella serata di martedì 5 maggio dai Carabinieri. Nei guai anche una 22enne triestina che è stata denunciata per detenzione ai fini di spaccio e coltivazione di marijuana.

Nello specifico i militari della Sezione Operativa hanno osservato per qualche giorno i movimenti sospetti dei due che li conducevano a un appartamento del Centro cittadino, ritenuto la loro possibile centrale di spaccio di sostanze stupefacenti. Avuta contezza di un anomalo via vai da quell’abitazione che si protraeva da diversi giorni, e valutato il momento più favorevole, i Carabinieri hanno deciso di fare accesso all’appartamento e, una volta dentro, hanno immediatamente avuto la percezione che si fosse entrati effettivamente in un luogo in cui venivano manipolate sostanze stupefacenti. Infatti, veniva immediatamente percepito il tipico forte odore di cannabis.

La conseguente perquisizione domiciliare ha consentito di rinvenire una vera e propria serra casalinga per la coltivazione della marijuana che i due avevano realizzato. La serra era stata allestita con lampade particolari e un impianto di ventilazione per creare il microclima più adatto per la crescita delle piante. Nel prosieguo delle attività di ricerca sono stai rinvenuti e sequestrati ulteriori 300 grammi di marijuana, un bilancino di precisione per pesare le dosi da spacciare e denaro ritenuto provento dell’attività di spaccio. L’uomo, pluripregiudicato, ritenuto l’organizzatore dell’attività illecita, al termine delle formalità di rito, è stato condotto al Coroneo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, mentre la donna, incensurata, che ha concorso nell’attività criminosa, è stata denunciata in stato di libertà. Entrambi risponderanno di detenzione ai fini di spaccio e coltivazione di sostanze stupefacenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio e serra di marijuana in casa: nei guai due giovani

TriestePrima è in caricamento