rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca

Arrestato per spaccio, pizzaiolo evade dai domiciliari

R.M., socio proprietario di una pizzeria, era stato trovato in possesso di 70 grammi di purissima eroina: arrestato dalla Polizia Locale aveva ottenuto gli arresti domiciliari, ma nei giorni scorsi è stato scoperto fuori casa dagli operatori

Lo scorso 10 gennaio la Polizia Locale aveva arrestato un uomo, R.M. di 35 anni, socio proprietario di una pizzeria poiché trovato in possesso di 70 grammi di purissima eroina, destinata probabilmente al mercato locale e di conseguenza accompagnato presso il carcere di via Coroneo. L’uomo, in questo periodo di tempo, era riuscito a ottenere gli arresti domiciliari ma evidentemente le regole impostegli dall’Autorità Giudiziaria gli andavano strette.

Alcuni giorni fa infatt, gli uomini della Polizia Locale, durante i consueti controlli effettuati nei rioni cittadini, lo ha notato uscire tranquillamente di casa. Gli agenti in borghese hanno cominciato a pedinarlo prendendo nota di tutti i suoi spostamenti e degli incontri effettuati, fino al suo ritorna a casa.

Visto il comportamento sospetto, gli agenti della Polizia Locale hanno contattato il Tribunale per effettuare tutti gli accertamenti necessari. I controlli davano gli esiti sospettati: nessun permesso era stato dato al pizzaiolo. Una volta, quindi, ricevuto l’ordine del Giudice, la Polizia Locale è andata a casa dell’uomo o e lo ha arrestato nuovamente, riconducendolo in manette il carcere.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato per spaccio, pizzaiolo evade dai domiciliari

TriestePrima è in caricamento