Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Chiarbola - Servola - Valmaura / Via Valmaura

Valmaura "covo" di spaccio: in tre beccati con oltre un chilo d'erba, sequestrati 8500 euro

Uno di loro si trovava già agli arresti domiciliari presso un’abitazione di via Valmaura, diventata punto di riferimento per lo spaccio locale. Confiscati i soldi in contanti

Sequestrati dalla Polizia oltre un chilo di droga e più di 8000 euro in contanti dopo aver scoperto un giro di spaccio gestito da tre giovani di età compresa tra i 20 ed i 21 anni e già introdotti nel commercio della droga. Due di essi sono incensurati, mentre uno, gravato da precedenti di polizia, si trovava già agli arresti domiciliari presso un’abitazione di via Valmaura, diventata punto di riferimento per l'attività di spaccio locale. 

È il bilancio di una mirata attività di contrasto svolta dalla sezione “Contrasto al crimine diffuso” della Squadra Mobile della Questura di Trieste nell’ambito di indagini dirette dalla Procura della Repubblica del Capoluogo. Il soggetto che si trovava già agli arresti domiciliari è noto per i suoi precedenti di polizia in materia di stupefacenti, nonché indicato da alcuni giovani acquirenti quale fornitore di droga.

Denaro nascosto nella lavatrice

A seguito di specifica attività info – investigativa, la Procura della Repubblica di Trieste ha emesso un decreto di perquisizione a carico del soggetto; la perquisizione operata nella mattina del 15 marzo scorso ha consentito di rinvenire quasi un chilo di marijuana e la somma in contante di oltre 4.000 €, parte della quale occultata nella lavatrice.

Il soggetto, pur essendo ai domiciliari, in violazione delle prescrizioni imposte dalla misura cautelare personale alla quale era sottoposto, è stato trovato in compagnia di due estranei, un ventunenne incensurato che è stato individuato proprio quale fornitore di marijuana a cui era destinato il denaro occultato nella lavatrice, a corrispettivo di parte della droga rinvenuta a casa che poco prima era stata consegnata all’indagato. Immediate quindi le indagini disposte dalla Procura per risalire alla filiera di ulteriori soggetti nel traffico; così, è stato individuato un terzo individuo, altro ventenne incensurato, il quale nella mattina del giorno successivo è stato sottoposto a decreto di perquisizione emesso dalla Procura di Trieste; anche lui deteneva droga, oltre 360 grammi, destinati allo spaccio e la somma in contante di circa 4.500 €.

I tre sono stati tratti in arresto ed stati interrogati dal Sostituto Procuratore Federico Frezza FREZZA. In seguito, gli arresti sono stati convalidati dal G.I.P. il quale ha disposto la custodia in carcere per l’indagato già gravato da precedenti specifici e la liberazione per i restanti due. I tre dovranno rispondere dei reati di detenzione a fini di spaccio di droga. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valmaura "covo" di spaccio: in tre beccati con oltre un chilo d'erba, sequestrati 8500 euro

TriestePrima è in caricamento