Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Sparatoria in Questura: il poliziotto ferito sarà dimesso a breve

L'agente, sopravvissuto a quella che poteva essere una strage a mano armata in questura, è stabile e presto potrà tornare all'affetto dei suoi cari. Lo specifica una nota dell'ASUITS che lo descrive in condizioni stabili

Sopravvissuto alla sparatoria di venerdì, l'agente Cristiano Resmini si prepara a tornare a casa. Lo dichiara una nota dell'azienda sanitaria che lo descrive "in condizioni stazionarie", specificando che sarà "dismissibile a breve". Colpito a una mano dal pluriomicida Alejandro Stephan Meran, l'agente Resmini è stato operato d'urgenza la sera della tragedia e nei giorni scorsi ha ricevuto la visita del questore Giuseppe Petronzi, oltre che dei familiari e degli amici.

Sparatoria in Questura, Gabrielli: "Nessuna correlazione tra la fondina difettosa e la morte dei due poliziotti"

Insieme a lui diversi altri colleghi sono sopravvissuti per miracolo ai colpi di pistola esplosi da Meran, che è stato in grado di uccidere due persone a sangue freddo, impossessandosi delle loro armi. Ben due caricatori, quindi, quelli a disposizione del 29enne, che avrebbe potuto verosimilmente perpetrare una strage se non fosse stato atterrato con un colpo all'inguine da un altro agente di Polizia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparatoria in Questura: il poliziotto ferito sarà dimesso a breve

TriestePrima è in caricamento