Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Gli spedizionieri e operatori bavaresi in visita dal sindaco

Nell'ambito del programma dei lavori, gli ospiti, una trentina di persone guidate dal capo delegazione Karl Fischer e accompagnate dal presidente dell'Associazione spedizionieri del  porto di Trieste Stefano Visintin, sono stati ricevuti nella sala del consiglio comunale dal sindaco Roberto Cosolini

Gli spedizionieri e operatori della logistica della Baviera del Logistik Kompetenz Zentrum di Prien hanno scelto Trieste come sede della loro assemblea annuale che si è svolta in questi giorni nella nostra città.         

Nell'ambito del programma dei lavori, gli ospiti, una trentina di persone guidate dal capo delegazione Karl Fischer e accompagnate dal presidente dell'Associazione spedizionieri del  porto di Trieste Stefano Visintin, sono stati ricevuti lunedì sera nella sala del consiglio comunale dal sindaco Roberto Cosolini, che ha portato il saluto di benvenuto dell'amministrazione e della città.

Nel corso del cordiale incontro, in apertura il presidente Stefano Visintin ha evidenziato tra l'altro le potenzialità del Porto di Trieste (forte dei suoi fondali da 18 metri, del sistema di Porto Franco e dei collegamenti intermodali), auspicando che il nostro scalo possa sempre più diventare una possibile alternativa ai porti del Nord Europa. Auspico -ha aggiunto il sindaco Cosolini- che questi giorni a Trieste siano stati utili per conoscere e venire a contatto con il Porto della nostra città e con i suoi operatori: “Trieste -ha sottolineato il primo cittadino- è l'unico porto italiano a  fortissima vocazione internazionale, con direttrici che arrivano dal Far East e dal Mediterraneo orientale per sboccare quasi esclusivamente nei mercati del Centro Est Europa”. Il sindaco Cosolini ha ricordato ancora lo sforzo delle istituzioni per il potenziamento dei terminali, per l'ulteriore miglioramento dei collegamenti ferroviari e per la semplificazione delle procedure legate ai servizi portuali, con una specifica attenzione all'efficienza e alla riduzione dei costi. 2015_28134stampa-2

“L'augurio da sindaco, che guarda al porto come punto di sviluppo e crescita per la città e il suo territorio -ha concluso Cosolini- è che tutti voi possiate diventare, in un modo o nell'altro, clienti del nostro scalo e che continui sempre la bella amicizia tra Trieste, la Baviera e la Germania. Un'amicizia forte che si fonda sulla sensazione di sentirsi sempre a casa”.

Parole di stima e apprezzamento sono state espresse anche dal capo delegazione Karl Fischer che ha manifestato massima attenzione e interesse per le potenzialità e le nuove prospettive di Trieste e del suo porto. Uno scambio di doni ha concluso il cordiale e amichevole incontro sotto il quadro della “Prosperità commerciale di Trieste” di Cesare Dell'Acqua.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli spedizionieri e operatori bavaresi in visita dal sindaco

TriestePrima è in caricamento