rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

"Spese pazze", Bertoli: "Finito un incubo"

Il consigliere comunale della Lega è stato assolto dalla Corte d'Appello di Trieste per lo scandalo "rimborsopoli" che ha visto la condanna di Maurizio Bucci e Piero Camber e molti altri. "Grazie alla magistratura che ha creduto nella mia estraneità"

Everest Bertoli è stato assolto nella sentenza della Corte d'Appello di Trieste in merito allo scandolo "rimborsopoli". L'ex membro del centrodestra regionale ed ora consigliere comunale tra le fila della Lega ha affidato a facebook il messaggio e la riflessione in merito alla decisione dei giudici di assolverlo "perché il fatto non costituisce reato". Nella giornata di ieri sono stati condannati sette politici tra cui l'ormai ex Assessore al Turismo del Comune di Trieste Maurizio Bucci (dimessosi oggi stesso 22 dicembre) e Piero Camber.  

"Finisce un incubo"

"Finisce un incubo durato cinque anni. Vorrei ringraziare la mia famiglia, gli amici, i miei legali, tutte le persone che mi sono state vicine ed hanno creduto in me. Esprimo gratitudine e fiducia nella magistratura per aver riconosciuto la mia totale estraneità ai fatti. E continuo a lavorare, ogni giorno a testa alta, per la nostra bella Trieste". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Spese pazze", Bertoli: "Finito un incubo"

TriestePrima è in caricamento