Cronaca

Sport e attività nei giardini pubblici: il Comune proroga la delibera fino al 31 ottobre

Da villa Engelmann fino al Giardino Pubblico sono oltre 30 le realtà a cui è stato concesso l'utilizzo gratuito degli spazi verdi gestiti dall'amministrazione comunale. Elisa Lodi: "Continuiamo a raccogliere adesioni". Nell'articolo le informazioni su come fare

La possibilità per le associazioni sportive di svolgere gratuitamente attività negli spazi verdi del Comune di Trieste è prorogata fino al prossimo 31 ottobre. L'ha deciso la giunta municipale che attraverso l'assessore ai Lavori Pubblici Elisa Lodi ha annunciato la decisione in occasione di una conferenza stampa tenutasi nella mattinata di oggi 14 giugno nel Giardino Pubblico de Tommasini. Il rinnovo della delibera (che potrebbe diventare una sorta di appuntamento fisso durante i mesi estivi anche nel post CoViD-19 ndr) permette agli addetti ai lavori di usufruire delle numerose aree verdi che di cui l'amministrazione dispone e rappresenta una boccata d'aria anche e soprattutto nel contrasto alla pandemia. 

L'importanza della proroga

"In questi mesi - ha rimarcato la Lodi - sono state autorizzate circa 30 associazioni sportive, culturali, teatrali, gruppi scout e istituti scolastici che hanno potuto così garantire lo svoglimento di molteplici attività a beneficio di tutte le fasce d'età". Dall'attività motoria per gli anziani, al canto e teatro terapia, fino alle discipline sportive per adulti, o a quelle rivolte alle mamme in gravidanza e in allattamento, la proroga aggiunge un tassello significativo alla volontà di ripresa da parte delle associazioni. Il Giardino Pubblico risulta essere occupato in ogni giorno della settimana, dal mattino fino al tardo pomeriggio dalla Ginnastica Triestina. "Continuiamo comunque a raccogliere le adesioni - ha puntualizzato l'assessore comunale - e basta inviare una semplice domanda all'indirizzo servizio_verde_pubblico@comune.trieste.it. Successivamente, dopo le verifiche degli orari e degli spazi disponibili, a quel punto si verrà inseriti in una delle aree libere". 

I corsi

Al momento sono veramente tante le realtà che occupano i giardini triestini. La CNGEI (scout) occupa villa Cosulich, mentre a villa Engelmann ci sono associazioni di danza moderna, ginnastica dolce per anziani, ginnastica a corpo libero, corsi di pilates e yoga; dentro il parco di villa Revoltella spazio anche alle discipline di qigong, mentre negli spazi del bosco Farneto c'è la possibilità di camminare e fare ginnastica sul posto. Fitness e danza si possono frequentare al giardino di via San Michele, mentre sul colle di San Giusto via libera a karate e ginnastica a corpo libero. Nel giardino di piazza Carlo Alberto si può fare crossfit, mentre in via Catullo via libera al canto, danza e recitazione. Non mancano poi anche le possibilità in periferia: in via Paisiello stretching e arti marziali, in via Orlandini possibilità per allenarsi in varie discipline ed infine, nel giardino del centro civico di Opicina si possono frequentare corsi di ginnastica dolce, yoga e pilates. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sport e attività nei giardini pubblici: il Comune proroga la delibera fino al 31 ottobre

TriestePrima è in caricamento