menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aperitivo in zona rossa? Lo spritz in lattina arriva nei supermercati

La Orange Italia Company distribuirà l’originale ricetta dello Spritz e di Hugo in packaging 100% riciclabile

L’idea non poteva che arrivare da Federico “Chicco” Contin, padovano, noto con il soprannome di Re dello spritz, che si è meritato questo titolo per aver portato l’ “aperitivo veneto per eccellenza” anche fuori dal centro storico della città del Santo, con l’obiettivo di ridare vita alle periferie. Ora la sfida è più grande: fare arrivare lo Spritz ovunque con intatte le sue caratteristiche uniche e il suo inconfondibile sapore. Con lui in questa avventura c’è Simone Zilio, Ceo di Industries SPA, che lavora in più di cento paesi al mondo, sempre alla ricerca di nuove opportunità. Con una delle società di Zilio, la Orange Italia Company, che opera nel settore del food and beverage e di cui Contin è socio, i due imprenditori propongono una linea di prodotti a gradazione alcolica controllata destinata alle grandi catene di distribuzione, che hanno già risposto con entusiasmo.

Lo spritz viene prodotto in entrambe le declinazioni, quello tradizionale più dolce e quello bitter, più amaro. Ma non è il solo. Tra gli aperitivi in lattina c’è anche Hugo, il più chic tra i “pre dinner”, a base di menta e sambuca. La conservazione in alluminio garantisce la qualità del prodotto, la sua freschezza e il mantenimento di tutti gli aromi. La scelta della lattina va di certo incontro ad esigenze pratiche ma anche ambientali, visto che il contenitore è 100% riciclabile. Una condizione che genera risparmio dal produttore al consumatore, riducendo inevitabilmente anche la produzione di rifiuti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento