menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blitz della Mobile sul Carso: beccato 46enne con oltre 200 grammi di marijuana

L'uomo, operatore socio sanitario in una struttura ospedaliera triestina, è stato fermato nei pressi di Prosecco dopo essere entrato in Italia dalla Slovenia. Denunciata anche la compagna

Nell’ambito di predisposti e mirati servizi di polizia giudiziaria volti alla prevenzione ed al contrasto del fenomeno del traffico e dello spaccio di sostanze stupefacenti, gli agenti della sezione contrasto alla “criminalità diffusa” della Squadra Mobile hanno tratto in arresto, per il reato di importazione, trasporto e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente un quarantaseienne triestino; in concorso con l’arrestato è stata indagata in stato di libertà anche la sua convivente trentaduenne indagata per detenzione a fini di spaccio di hashish e marijuana.

Chi e dove

L’uomo, F. A., cl. 74., operatore socio sanitario presso una struttura ospedaliera cittadina, già noto alle forze dell’ordine in quanto gravato da precedenti specifici, è stato individuato nel pomeriggio di ieri 20 ottobre mentre, da solo, faceva ingresso in territorio nazionale a bordo di autovettura, proveniente dalla vicina Repubblica di Slovenia.

L'operazione

Gli agenti, atteso l’incedere particolarmente circospetto, ritenendo che lo stesso potesse trasportare o detenere dello stupefacente, improntavano un breve pedinamento volto al fermo del veicolo in condizioni di sicurezza che avveniva in un area ritenuta a tal fine idonea individuata in località Prosecco. L’intuizione degli investigatori trovava puntuale riscontro nel controllo effettuato sull’autovettura di F.A., all’esito del quale, sono stati rinvenuti, occultati nel vano porta oggetti posto nel portabagagli, due buste in plastica trasparente contenenti complessivamente oltre 200,00 grammi di marijuana.

Perquisizione

La perquisizione veniva, quindi, estesa all’appartamento nel quale l’uomo vive con la fidanzata, una triestina classe 88, incensurata, luogo presso il quale si rinvenivano, all’interno di un comodino, quattro involucri in cellophane contenenti complessivamente circa 5 grammi di marijuana; nella cucina, un barattolo contenente delle infiorescenze di sostanza stupefacente di marijuana del peso netto di grammi 4,00, due pezzi di hashish per un peso complessivo di circa grammi 12, nonché un bilancino di precisione, sostanza da taglio e vario materiale destinato al confezionamento dello stupefacente; in un altro vano dell’abitazione, una pianta di marijuana in vaso, con numerose infiorescenze, dell’altezza di circa 90 cm.

Arresti domiciliari

Sulla scorta di quanto accertato, di concerto con il P.M. di turno, si è proceduto all’arresto del F. A. che, al termine degli atti di rito, è stato accompagnato ristretto in regime di arresti domiciliari, mentre la convivente è stata deferita in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica di Trieste che coordina le indagini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

social

Torta morbida cioccolato e cannella: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento