rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Stagione crocieristica, a Trieste movimentati 130 mila passeggeri, 20 milioni l'indotto

L'amministratore Delegato di Trieste Terminal Passeggeri S.p.A. Napp conferma che «la stagione 2016 si prospetta ancora più ricca considerato che a Trieste scaleranno ben 12 diverse compagnie di navigazione per un totale di 55 toccate. Il record del 2015 verrà certamente superato il prossimo anno»

Trieste Terminal Passeggeri comunica a fine stagione i dati relativi al traffico crocieristico del 2015. Lo scalo giuliano ha ospitato nel corso della stagione 46 toccate complessive riferibili a cinque diverse compagnie di navigazione per un totale di 134.265 passeggeri movimentati. La cifra record per il terminal giuliano - sottolinea Franco Napp Amministratore Delegato della Società - è in gran parte legata agli scali della Costa Mediterranea che ha assicurato al terminal 34 toccate in turn around per l'intera stagione, ma è anche frutto della collaborazione intrapresa con la Thomson Cruises, che ha ripreso a scalare Trieste con regolarità, e della presenza di Cunard, The World e Sea Cloud.

Napp stima che le ricadute per l'economia triestina si aggirino su complessivi 20 milioni di Euro, dei quali 9 milioni riconducibili a quanto speso dai croceristi sul territorio, 5 milioni riconducibili a quanto speso dagli equipaggi e 6 milioni riferiti ai costi spesi a Trieste dagli armatori per i servizi vari. Napp fa notare quanto la crocieristica rappresenti un importante volano per l'economia cittadina confermando che i futuri sviluppi del settore garantiranno importanti ritorni per tutte le categorie produttive con conseguenti prospettive di creazione di nuovi posti di lavoro.

Zeno D'Agostino, Presidente della Società, saluta con soddisfazione gli ottimi risultati raggiunti, rimarcando l'importante ruolo che l'Autorità Portuale di Trieste ha rivestito nel recente passato con riguardo agli investimenti in infrastrutture che hanno consentito a TTP di migliorare significativamente la qualità dei servizi offerti alla propria clientela. In particolare D'Agostino ricorda l'importanza dell'avvenuto restauro del Magazzino 42 e della realizzazione del dolphin, opere fortemente volute dall'Autorità Portuale. D'Agostino rimarca che la prossima realizzazione del finger, unitamente all'avvenuta definitiva approvazione del piano regolatore portuale consentiranno di raggiungere ulteriori ambiziosi traguardi nei prossimi anni.

Sempre parlando di futuro, Napp conferma che la stagione 2016 si prospetta ancora più ricca considerato che a Trieste scaleranno ben 12 diverse compagnie di navigazione per un totale di 55 toccate. Il record del 2015 - afferma Napp - verrà certamente superato il prossimo anno e già stiamo lavorando per definire le stagioni del 2017 e del 2018.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stagione crocieristica, a Trieste movimentati 130 mila passeggeri, 20 milioni l'indotto

TriestePrima è in caricamento