menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Addio distanziamento sociale: la stanza degli abbracci è realtà

La struttura mobile è stata inaugurata presso il Centro per l'Anziano di via Marchesetti. Polidori: "Un'emozione grandissima, grande lavoro di squadra". Grilli: "Gesto concreto di attenzione verso le persone". Presto anche al Gregoretti e all'Itis

L'essere umano è un animale sociale e i suoi bisogni secondari passano anche e soprattutto attraverso il benessere emotivo. La prima stanza degli abbracci in una casa di riposo triestina è realtà ed è stata inaugurata nella mattinata di oggi 22 gennaio presso il Centro per l'Anziano di via Marchesetti, nel rione di Rozzol. Dentro a Casa Bartoli trova spazio una stanza occupata da una struttura mobile dove gli anziani ospiti possono finalmente abbracciare i propri parenti in totale sicurezza. 

La struttura

Due ingressi indipendenti, un "muro" di plastica trasparente ed elastica ma sufficientemente robusta per sopportare la stretta di un abbraccio, anche grazie a due vere e proprie maniche dove infilare gli arti superiori. Spinto anche dalla situazione personale, il vicesindaco Paolo Polidori ha preso parte all'evento assieme all'assessore alle Politiche Sociali Carlo Grilli. "Sono emozionato - ha detto l'esponente leghista - perché vi confesso che non tocco mia madre, che è in casa di riposo, da marzo dell'anno scorso. Il risultato raggiunto oggi è un lavoro di squadra che ha fatto leva sulle sensibilità di molte persone". 

Centro per l'Anziano è CoViD free

La stanza degli abbracci è realtà e, come ricordato proprio da Polidori, "potrà alleviare almeno in parte le sofferenze degli ospiti delle strutture e venire incontro alle richieste dei loro familiari". Parole che hanno trovato conferma in quelle di Grilli. "E' un gesto concreto di attenzione e responsabilità nei confronti delle persone anziane che vivono il distacco imposto dalle misure di contenimento del virus". Casa Bartoli e Casa Serena, secondo quanto riportato dall'assessore Grilli, "sono CoViD free e lo sono grazie soprattutto alla professionalità dei suoi operatori". 

Un abbraccio vero

Il Centro per l'Anziano non sarà l'unica residenza per anziani dotata di questa particolare struttura. Durante la conferenza è stato annunciato che anche il Gregoretti (che nell'ultimo periodo ha visto la presenza di alcuni nuovi contagi ndr) verrà raggiunto dalla stanza degli abbracci, come pure l'Itis di via Pascoli. Un nuovo strumento per continuare la battaglia contro il virus, in vista di quel giorno in cui potremo definitivamente abbandonare le maschere e tornare finalmente a provare l'emozione vera di un abbraccio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

social

Il Monviso fotografato da 270 chilometri: la foto è subito virale

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, il Friuli Venezia Giulia rimane in zona gialla

  • Cronaca

    Porto vecchio: variante urbanistica nell'Accordo di programma, sì agli investimenti

  • Cronaca

    Presidente del Consiglio regionale positivo al Covid: "Sto bene"

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

  • Arredare

    Letto con box contenitore: modelli, costi e vantaggi

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento