Giovedì, 18 Luglio 2024
sul confine / Monrupino

Assaltava depositi di rame e rubava cavalli di bronzo, in manette latitante

I carabinieri del Radiomobile di Aurisina hanno arrestato un quarantaduenne di nazionalità romena condannato per alcuni episodi commessi tra Asti e Genova tra il 2018 e il 2020

TRIESTE - Un quarantaduenne di nazionalità romena è stato arrestato dai carabinieri del Radiomobile di Aurisina in quanto latitante a causa di una condanna per furto emessa dal tribunale di Asti qualche anno fa. L'uomo è stato individuato dai militari dell'Arma durante un normale controllo di retrovalico nei giorni scorsi. Assieme ad altre persone si era reso protagonista di un'azione particolarmente eclatante. Grazie ad un argano e dopo aver sfondato il cancello della ditta dove era stata collocata, la banda si era impossessata di una enorme statua equestre simbolo della città. Dopo averla rubata, l'avevano fusa ottenendo tre quintali di bronzo, da rivendere sul mercato. La banda, oltre a questo episodio, aveva compiuto una serie di assalti a depositi di rame e metalli vari. Una volta indagati per i crimini commessi, ecco che scatta la latitanza. Fino a qualche giorno fa. L'uomo si trova ora in carcere a Trieste, dove sconterà la pena. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assaltava depositi di rame e rubava cavalli di bronzo, in manette latitante
TriestePrima è in caricamento