Cronaca

Stop ai locali alle 23, il sindaco: "Ieri qualcuno ha esagerato, le regole si rispettano"

Il primo cittadino interviene sulla decisione di chiudere i bar dalle 23 alle 5: "Gli ordini del prefetto non si discutono"

Foto Aiello

"Qualcuno ieri sera ha esagerato e il prefetto ha deciso di chiudere i bar. Gli ordini sono ordini e non si discutono". Roberto Dipiazza interviene sulla pubblicazione dell'ordinanza che, dalle 23 di oggi 10 ottobre alle 5 di domani, impone la serrata dei bar e dei locali di somministrazione. Secondo il primo cittadino "non è una questione relativa all'essere d'accordo oppure no. Se ti dicono che non puoi superare il limite di 90 chilometri orari in autostrada, quel limite va rispettato, punto". La scure del prefetto si è quindi abbattuta sui locali. Le molte segnalazioni ed immagini comparse sui social e sulla stampa locale, hanno innescato una pesante reazione da parte del commissario di governo, Valerio Valenti. "Quando il prefetto ordina - ha concluso Dipiazza - allora si esegue. Dobbiamo comportarci bene per non sprecare tutto quello che abbiamo fatto fino ad oggi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop ai locali alle 23, il sindaco: "Ieri qualcuno ha esagerato, le regole si rispettano"

TriestePrima è in caricamento