Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Stop alle sedute in Consiglio regionale ma rimangono attivi i rimborsi spese

Anche nel mese di marzo i consiglieri regionali possono ricevere un bonus trasferta fino a 3.500 euro. Si tratta del "rimborso forfettario spese esercizio mandato"

Sebbene i lavori siano praticamente paralizzati a seguito del caso Gabrovec, i consiglieri regionali possono percepire fino a 3.500 euro mese per pranzi e viaggi. Anche nel mese di marzo.

La notizia è stata riportata dal quotidiano Il Piccolo in un articolo firmato da Marco Ballico e, come spiegato, si tratta del "rimborso forfettario spese esercizio mandato", art. 4 della Legge regionale 21 del 23 aprile 1981. Come definito dalla legge, la misura del rimborso delle spese di esercizio mandato è stabilita dall'Ufficio di Presidenza "tenendo conto dell'attività politica che ogni consigliere è tenuto a svolgere nell'intero territorio regionale, delle dimensioni territoriali e della popolazione residente di ciascuna circoscrizione di elezione dei consiglieri regionali, nonché della distanza chilometrica tra la circoscrizione elettorale e la sede del Consiglio regionale". Tutto chiaro, ma viene da chiedersi, sebbene tra la classe politica ci sia chi in questi giorni davvero combatte in prima linea contro il virus e per i cittadini, in che maniera questo importo si possa giustificare per chi ha fatto della sua casa il suo ufficio.

Infine, ci sono i numeri: sono 49 i consiglieri regionali, 3.500 euro netti per i 33 consiglieri residenti nelle province di Udine e di Pordenone e 2.500 per i 16 triestini e isontini. Facendo due calcoli, l'ammontare è di ben 155.500 euro mensili, una cifra che a marzo assume molto più valore se consideriamo le condizioni di tutte le realtà della regione che si sono trovate in ginocchio a causa dell'emergenza sanitaria.
Intanto, ricordiamo, il Presidente Zanin ha avviato una raccolta fondi per l'acquisto di ventilatori polmonari. In quell'occasione non è mancato l'invito a contribuire anche a dirigenti e personale del Consiglio che, speriamo, facciano una scelta coscienziosa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop alle sedute in Consiglio regionale ma rimangono attivi i rimborsi spese

TriestePrima è in caricamento