Cronaca

Stupro di gruppo su donna disabile: disposto l'esame del Dna

La ragazza era seguita dal centro di salute mentale di Domio e la denuncia è stata sporta da uno degli operatori sanitari della struttura

Un nuovo caso di violenza sessuale e stavolta su una ragazza disabile seguita dal centro di salute mentale di Domio. Lo riporta Telequattro in un servizio: la denuncia è stata sporta da uno degli operatori sanitari della struttura, che ha visto la ragazza insieme a due uomini i quali la stavano conducendo, con violente spinte, in un appartamento di via Forti a Borgo san Sergio. In quella stessa giornata i medici del pronto soccorso del Burlo avevano visitato la ragazza, dichiarando verosimile l'ipotesi di abuso.

La ragazza ha infatti dichiarato agli operatori del Csm di essere stata trattenuta a terra da più individui, uno dei quali le dava dei colpi sulla schiena mentre l'altro abusava di lei. Da quanto si sa al momento, gli aggressori sarebbero entrambi triestini e ultrasessantenni. Nei loro confronti è stato disposto l'esame del Dna, da confrontare con un tampone vaginale prelevato sulla vittima, e i Carabinieri stanno svolgendo ulteriori accertamenti e indagini e sono accusati dal pubblico ministero Matteo Tripani di violenza di gruppo e lesioni personali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stupro di gruppo su donna disabile: disposto l'esame del Dna

TriestePrima è in caricamento