rotate-mobile
La decisione

Aveva chiesto il suicidio assistito, rigettato il ricorso contro Asugi

La donna di 55 anni aveva avanzato ricorso chiedendo al tribunale di ordinare all'azienda sanitaria di stabilire le modalità sul fine vita. Ordinati approfondimenti sul caso. La palla passa al Comitato Etico

TRIESTE - Accertare se sia mantenuta in vita da trattamenti di sostegno vitale, sia affetta da patologia irreversibile, fonte di sofferenze fisiche o psichiche ritenute intollerabili e sia pienamente capace di prendere decisioni libere e consapevoli. Il tribunale di Trieste non ha accolto le richieste di C.C., la donna triestina di 55 anni, che aveva richiesto al foro giuliano di ordinare ad Asugi di stabilire le modalità di esecuzione del fine vita. La decisione è arrivata nella giornata di ieri 5 luglio (e non come indicato inizialmente il 6 luglio), con il pronunciamento sul ricorso urgente avanzato dalla signora. Tra le richieste, anche quella relativa alla prescrizione e alla fornitura del farmaco da somministrare. "Il Tribunale - scrive Asugi - non ha accolto tale richiesta e ha ritenuto che non sussistessero i presupposti per accogliere le ulteriori richieste, non essendo scontato l'esito dell'accertamento". 

La palla alle istituzioni

“Non sussistono i requisiti di attualità” per imporre ad ASUGI gli ulteriori adempimenti richiesti e, in particolare, per ordinarle di “determinare il trattamento farmacologico che consenta alla paziente di porre fine alla propria vita” e di “verificare le modalità di esecuzione del suicidio”. Tradotto, le istituzioni devono esprimersi a riguardo (la Regione, che ha rimandato la discussione ai mesi autunnali), nonostante la sentenza della Corte di Cassazione. "In ogni caso - conclude Asugi - spetterà al Comitato Etico competente, individuato dal Tribunale nel CEUR - che dovrà a tal fine essere espressamente interpellato - pronunciarsi in ordine alla sussistenza dei presupposti per il trattamento di fine vita e sulle modalità esecutive individuate". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aveva chiesto il suicidio assistito, rigettato il ricorso contro Asugi

TriestePrima è in caricamento