Cronaca

Sversamenti a mare, Siderurgica Triestina: “Nessuna contaminazione”

Secondo quanto dichiarato dall'azienda, durante la fase riferita alle operazioni di messa in sicurezza dell’area, è stato rinvenuto un vecchio serbatoio di benzolo risalente a gestioni precedenti

“Quanto apparso sulla stampa circa l’esistenza di un’area di mare contaminata prospiciente una circoscritta e limitata zona dello stabilimento di Servola - compresa tra parco fossile, impianto di depurazione, altoforno e retro banchina - è un fatto noto sin dal 2016, e segnalato dalla stessa Siderurgica Triestina agli Enti competenti. L’Azienda, durante la fase riferita alle operazioni di messa in sicurezza dell’area, ha rinvenuto un vecchio serbatoio di benzolo risalente a gestioni precedenti. Siderurgica Triestina ha tempestivamente provveduto ad attivare in quel punto della falda un sistema di pompaggio con barriera idraulica e trattamento dell’acqua emunta che, di fatto, impedisce il rilascio a mare di sostanze, grazie al quale, oggi, non si rileva danno ambientale” ha dichiarato Siderurgica Triestina in una nota stampa. 

“L’Azienda, al completamento delle ulteriori attività di indagine tecnica attualmente in corso, si rende disponibile per la realizzazione di eventuali ulteriori attività di messa in sicurezza operativa, da effettuarsi in collaborazione con la parte pubblica deputata alla realizzazione del progetto di barrieramento fisico, secondo gli impegni reciproci dell’Accordo di Programma”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sversamenti a mare, Siderurgica Triestina: “Nessuna contaminazione”

TriestePrima è in caricamento