menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

System Sensor Trieste, allarme dei sindacati: «Dall'azienda volontà di abbattere i costi, rischio licenziamenti»

Lo rilevano in una nota le segreterie Fiom, Uilm, Fismic

«Nella giornata del 05 Settembre 2016 la dirigenza della System Sensor Trieste, azienda metalmeccanica specializzata nella progettazione e produzione di rilevatori di fumo e gas, ha convocato le rappresentanze sindacali aziendali per comunicare l’ennesima decisione, piovuta dalla multinazionale americana – la Honeywell - che controlla la totalità dell’azienda triestina, di abbattere ulteriormente i costi del lavoro attraverso una nuova riduzione del personale».

Lo rilevano in una nota le segreterie Fiom, Uilm, Fismic.

«Già alla fine di aprile 2016 - continua la nota -  le rappresentanze sindacali sono state messe davanti alla medesima situazione, e già la volta precedente l’azienda, nel richiedere la riduzione del personale, non era stata in grado di fornire un piano industriale che spiegasse le scelte strategiche e di prospettiva di System Sensor Trieste. Oggi si ripropone una condizione per cui gli esuberi sono dettati esclusivamente da scelte che nulla hanno a che fare con l’andamento dello stabilimento che, peraltro, presenta risultati eccellenti».

«Le rassicurazioni offerte dalla dirigenza di System Sensor - continuano i sindacati -  si sono dimostrate infondate ed anzi hanno palesato una totale mancanza di autonomia e autorevolezza del management locale. Le organizzazioni sindacali FIOM, UILM e FISMIC ritengono necessario che la discussione si sposti presso l’Associazione Industriali di Trieste in modo vi sia una presa di coscienza del progressivo indebolimento dell’industria cittadina e facendo in modo di riconoscere alla rappresentanza dei lavoratori un interlocutore che sia quantomeno credibile».

«Gli esuberi - concludono -  devono essere ritirati e va affrontata immediatamente una discussione che recuperi i contenuti industriali che permetterebbero di gestire questa ennesima dichiarazione di crisi attraverso gli strumenti contrattuali messi a disposizioni dalla legge».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Giro d'Italia 2021: tre le tappe in Friuli Venezia Giulia

Ristrutturare

Superbonus 110%: i lavori necessari per richiedere l'incentivo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento