menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tabaccai: la Regione Finanziera' 160 Terminali per Pagare Bollette e Tributi

Sono circa 1300 le rivendite di generi di monopolio attive in Friuli Venezia Giulia e di queste 241 sono già dotate di terminali multifunzione. Un numero destinato a crescere a breve, dal momento che la Regione finanzierà, per il 65 per cento...

Sono circa 1300 le rivendite di generi di monopolio attive in Friuli Venezia Giulia e di queste 241 sono già dotate di terminali multifunzione.
Un numero destinato a crescere a breve, dal momento che la Regione finanzierà, per il 65 per cento della spesa, tutte le 160 domande di dotazione di terminali pervenute.
Saranno così coperti gli acquisti effettuati a partire dal 2010, quando si è interrotto il canale contributivo nazionale attivato nel 2008 con la sottoscrizione di un protocollo stipulato in proposito con il ministero dell'Innovazione.
"In questo modo, e considerato che delle 160 rivendite che avevano fatto domanda 110 hanno già acquistato un terminale, rientrando così nella quota di 241 che in regione ne hanno uno, - spiega l'assessore regionale al Lavoro e Commercio, Angela Brandi - possiamo prevedere che a breve saranno quasi 300 le tabaccherie del Friuli Venezia Giulia a esserne dotate".

"Inoltre - continua Brandi- abbiamo già inserito nella prossima finanziaria una posta di 220 mila euro con lo scopo di aiutare i tabaccai a riconvertire la loro attività rimodernando le rivendite e con l'acquisto di ulteriori terminali".

Secondo l'assessore, si tratta di "una svolta resa necessaria dalla crisi che, specie nella fascia confinaria, ha colpito il settore per la forte concorrenza della vicina Slovenia, che ha fatto perdere ai tabaccai il 60 per cento del fatturato".

L'impegno della Regione a favore della categoria è stato illustrato questa mattina alla stampa dall'assessore Brandi, da Marco Pesce, componente del comitato esecutivo della Federazione nazionale tabaccai e dal presidente giuliano della Federazione, Gianni Rocco, il quale ha rilevato come, nei due mesi successivi all'aumento dell'Iva e al conseguente incremento del costo delle sigarette di 20 centesimi, il giro d'affari dei tabaccai sia diminuito di un ulteriore 20 per cento.

Ma aiutare i tabaccai ad affrontare la crisi con strumenti adeguati non è, per la Regione, l'unico obiettivo in quest'azione di affiancamento della categoria, ha assicurato Brandi.

"Ci proponiamo anche di rendere più facile la vita dei cittadini, avvicinandoli alla pubblica amministrazione ed evitando loro code in posta e in banca per il pagamento di tributi e bollette - ha notato l'assessore - senza contare che i terminali multifunzione consentono anche la gestione dei voucher per il lavoro provvisorio".

"Infine - ha concluso Angela Brandi - una volta a regime in tutta la regione questi strumenti potrebbero dare nuove, interessanti opportunità di lavoro".


Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Fvg resta in zona arancione

  • Cronaca

    Covid: quasi 5 mila controlli nell'ultima settimana, 37 le sanzioni

  • Cronaca

    In giro con coltello a serramanico: denunciato

  • Cronaca

    Ruba 170 euro di vestiti all'Ovs: denunciato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento