menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tamaro (Sindacato Sap); Dopo l'Attentato di Brindisi, Investire sulla Sicurezza e Dare Risposte Certe

Pubblichiamo una nota di Lorenzo Tamaro, segretario Provinciale del SAP Solo pochi giorni fa il SAP a Trieste commemorava nell’ambito della manifestazione internazionale denominata Memorial Day, chi con il suo sacrificio ha contribuito per il...

Pubblichiamo una nota di Lorenzo Tamaro, segretario Provinciale del SAP

Solo pochi giorni fa il SAP a Trieste commemorava nell'ambito della manifestazione internazionale denominata Memorial Day, chi con il suo sacrificio ha contribuito per il vivere civile di questo Stato.

Forze dell'ordine, Magistrati, Giornalisti, Politici, ma anche gente comune, tutti ugualmente vittime della ferocia delle mafie, del terrorismo e della criminalità.

Durante la commemorazione presso il Famedio delle Questura di Trieste, il SAP aveva ribadito la necessità di dover ricordare queste persone ed il valore che queste, ancora oggi trasmettono e la necessità nel portare questi contenuti anche allo Stato stesso, Stato che oggi attraversa una profonda crisi economica e non solo.

Il gravissimo attentato avvenuto a Brindisi ai danni dell'Istituto Professionale di Stato per i Servizi Sociali 'Francesca Laura Morvillo Falcone', che ha causato la morte di una giovane studentessa e il gravissimo ferimento di altri studenti, riportano alla ribalta la difficile condizione della sicurezza di questo Paese stretto nella morsa del ritorno di sedicenti movimenti insurrezionalisti con attentati anche alle persone, scene mestamente già viste negli anni di "piombo", di tensioni sociali legate alla crisi economiche e quindi, dopo il fatto di oggi, del ritorno di gravissimi atti di natura mafiosa.

Non è il momento di nascondere la testa sotto terra, serve ora dare delle risposte tangibili, non operazioni di facciata, ma fatti concreti.

Serve a questo punto dare una svolta anche nella politica dei tagli che ha "indebolito" l'intero Comparto Sicurezza, come più volte da noi denunciato.

I fatti di questi giorni devono far meditare che pur attraversando un momento economico difficile, bisogna dare risposte certe, adottando scelte anche difficili, quelle per esempio di investire sulla sicurezza, non tagliare come si è fatto in questi ultimi anni.

Certi servizi, come la sicurezza, sono indispensabili per il buon vivere delle Stato.

Nell' eliminare gli sprechi siamo tutti d'accordo, ma i tagli indiscriminati hanno di fatto portato all'affanno un sistema, che per i tempi che viviamo risulta essenziale per il vivere democratico di questo Paese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Ricette tipiche della Carnia: i Cjarsons

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Fvg resta in zona arancione

  • Cronaca

    Covid: i guariti superano i contagi, in calo terapie intensive e isolamenti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento