rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Restrizioni natalizie / Via dell'Orologio

Tamponi ai vaccinati, Fedriga: "Metterebbero in crisi economia, puntiamo su terza dose"

Il Presidente: "Vogliamo che la gente si vaccini o che si affidi a tamponi antigenici che non ci danno sicurezze?". Partenza lenta per campagna vaccinale per i bambini

"Proporre tamponi ai vaccinati per andare in ristorante o a teatro non solo metterebbe in ginocchio queste attività ma rischia di mettere in crisi la campagna vaccinale. Ormai anche dai dati a livello internazionale vediamo che la terza dose protegge anche dalla variante Omicron. Vogliamo che la gente si vaccini o che si affidi a tamponi antigenici che non ci danno sicurezze?". Così il Presidente del Fvg e della Conferenza delle Regioni Massimiliano Fedriga a margine di una conferenza stampa. Il presidente si è dichiarato contrario anche al green pass per gli studenti, definito "Incomprensibile per la cittadinanza", e ha fatto sapere che la conferenza delle Regioni non è stata convocata dal Governo in occasione della cabina di regia, prevista per il 23 dicembre. Fedriga ha poi invitato l'esecutivo ad "applicare misure efficaci ma non farsi prendere dal panico".

Il Governatore si è poi espresso sulla campagna vaccinale per i bambini, partita un po' a rilento, motivo per cui ha ricordato che "Non solo questi vaccini hanno superato le tre fasi ma abbiamo i cinque milioni di bambini vaccinati negli Stati Uniti e migliaia in Israele, che hanno dato evidenza di quanto i vaccini siano sicuri", specificando che e che "l'Iss ci racconta che sei bambini su mille rischiano di andare in ospedale e ci sono gli effetti del long covid anche sui bambini".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tamponi ai vaccinati, Fedriga: "Metterebbero in crisi economia, puntiamo su terza dose"

TriestePrima è in caricamento