Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Tbc: al momento nessuna positività su ospiti di Casa Ieralla

Avviata anche la raccolta dei dati anamnestici sui 102 dipendenti della struttura di Padriciano

Sono iniziate oggi a Casa "Livia Ieralla" a Padriciano, Trieste, le operazioni di controllo e sorveglianza sanitaria dopo il caso accertato di tubercolosi polmonare che ha colpito un operatore sanitario della struttura. L’attività è svolta in collaborazione con il dipartimento di prevenzione dell’Azienda sanitaria universitaria integrata di Trieste, con il distretto 1, con il 118 e con i reparti malattie infettive, radiologia e pneumologia dell’Asui di Trieste.

I primi 3 ospiti di Casa "Ieralla" sono stati accompagnati oggi presso il Polo tecnologico dell’Ospedale Maggiore di Trieste dove sono stati sottoposti a visita infettivologica e a successivo Rx toracico. I primi esami non hanno manifestato alcuna positività. Tra domani e domenica è previsto che altri 15 ospiti della Struttura di Padriciano, con mezzi del 118 e con il supporto di mezzi privati di Casa "Ieralla", opportunamente attrezzati, vengano trasportati presso i competenti reparti ospedalieri. Le operazioni, che riguardano complessivamente 112 persone, sono coordinate da personale medico dell’Azienda sanitaria universitaria integrata di Trieste e dalla direzione di Casa "Ieralla". In ottemperanza ai protocolli e alle procedure di profilassi e controllo disposti dall’autorità sanitaria è stato inoltre potenziato il settore infermieristico della struttura di Padriciano, con l’assunzione di un infermiere che rimarrà in servizio fino a conclusione della vicenda. È contestualmente iniziata, in data odierna, anche la raccolta dei dati anamnestici dei 102 dipendenti di Casa «Ieralla», che a partire da lunedì 13 marzo saranno sottoposti a prelievo ai fini dell’IGRA-Test (Interferon-Gamma Releasing Assay).

Entro i prossimi giorni l’Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste renderà disponibile presso Casa «Ieralla» un’apparecchiatura portatile per Rx: questo consentirà di ridurre al minimo i rischi derivanti dagli spostamenti degli ospiti, la maggior parte dei quali si trovano in una condizione di non autosufficienza e di estrema fragilità fisica e cognitiva. Il calendario degli esami radiologici della settimana entrante sarà predisposto di conseguenza. Non è prevista, al momento, alcuna attività di controllo nei confronti dei familiari degli ospiti di Casa «Ieralla». Si procederà all’ampliamento delle attività di controllo anche nei loro confronti solo nel caso in cui fossero rilevate positività all’infezione da Mycobacterium tuberculosis a carico degli ospiti della casa, in conformità ai protocolli dell’Autorità sanitaria. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tbc: al momento nessuna positività su ospiti di Casa Ieralla

TriestePrima è in caricamento