Da lunedì via libera a teatri, cinema e residenze universitarie: il testo dell'ordinanza

Fedriga ha firmato oggi l'ordinanza contingibile e urgente numero 17. Nell'articolo il testo integrale dell'atto amministrativo

Il governatore del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga ha firmato oggi l'ordinanza contingibile e urgente numero 17, che avrà validità dal 15 al 30 giugno prossimi. L'atto amministrativo dispone l'accesso ai bambini e ragazzi a luoghi destinati ad attività ludico, ricreative ed educative, anche non formali, al chiuso o all'aria aperta e il rientro e la permanenza nelle residenze universitarie da parte degli assegnatari di posti alloggio. Ad integrazione dell'ordinanza n.16 del 3 giugno scorso, il provvedimento consentirà la riapertura anche delle sale giochi, sale scommesse, sale bingo e sale slot. Via libera anche a  teatri, cinema, sale concerto, fiere e congressi. Per le discoteche  bisognerà aspettare il 19 giungo.

Il testo

L'ordinanza n.17 ordina:

1. che sia consentitol’accesso ai bambini e ragazzi a luoghi destinati adattività ludico, ricreative ed educative, anche non formali, al chiuso o all’aria aperta, con l’ausilio di operatori cui affidarli in custodia e con l’obbligo di adottare appositi protocolli di sicurezza predisposti in conformità con le linee guida di cuiall’allegato 8 del DPCM dell’ 11 giugno 2020, integrate dalle Linee Guida approvate dalla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome o eventuali successive disposizioni regionali;

2. che siano consentitiil rientro ela permanenza nelle residenze universitarie da parte degli assegnatari di posti alloggio per motivate esigenze connesse al percorso di studio. Il rientro o la permanenza dovrà rispondere alle misure organizzative previste dalla competente Agenzia regionale per il diritto agli studi superiori al fine di ridurre al massimo il rischio di prossimità e di aggregazione nel contesto della fruizione degli alloggi ed avuto riguardo alle specifiche esigenze delle persone con disabilità;

3.che sia consentito, ad integrazione delpunto 2della propria ordinanza n.16/PC del 3 giugno2020, in conformità alle Linee guida approvate dalla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonomein data 11 giugno 2020 checostituiscono parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, lo svolgimentodelle attività economiche e sociali di seguito indicate:a) sale giochi, sale scommesse, sale bingo e sale slot;b) spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all’aperto;c) fiere e congressi;

4. che sia consentitodal 19 giugno 2020, ad integrazione del punto 2 della propria ordinanza n. 16/PC del 3 giugno 2020, in conformità alle Linee guida approvate dalla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome in data 11 giugno 2020 che costituiscono parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, lo svolgimento delle attività che abbiano luogo in sale da ballo, discoteche e locali assimilati, all’aperto o al chiuso;

5. restano confermate, per quanto non espressamente regolato dalla presente ordinanza,le disposizionidi cui alla propria ordinanza n.16/PC del 3 giugno2020,che si intendono qui integralmente richiamante.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina da 195 mila euro a Pola, la fuga e l'arresto sul confine: in manette due poliziotti e un carabiniere

  • Conte: "Se continuiamo così, in due settimane tutte le regioni saranno gialle"

  • Il Friuli Venezia Giulia torna in zona gialla

  • Vietati spostamenti tra regioni, ecco il nuovo Dpcm: cosa cambia

  • Carenza di vitamina D: come riconoscerla e rischi per la salute

  • I migliori panifici di Trieste secondo il Gambero Rosso

Torna su
TriestePrima è in caricamento