Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Via dell'Istria, 170

Telecamere in asili e case di riposo: la scuola Pollitzer "prima in Italia"

Il progetto non ha eguali nelle strutture comunali d'Italia e parte proprio dalla scuola di via dell'Istria, da cui si è scatenato il focolaio che ha dato origine al provvedimento. Brandi: "La scuola va ricordata per il sua grande tradizione di 120 anni"

A Trieste arrivano le telecamere negli asili nidi, nelle scuole per l'infanzia e nelle case di riposo e il progetto, che non ha eguali nelle strutture comunali d'Italia, parte proprio dalla scuola Pollitzer in via dell'Istria, da cui si è scatenato il focolaio che ha dato origine al provvedimento. Nel maggio del 2019, infatti, alcune maestre dell'istituto sono state indagate per maltrattamenti ai bambini.  Una scelta non casuale, come specificato dall'assessore all'educazione Angela Brandi: “Il ricordo dei fatti accaduti non deve inficiare l'alto valore di questa scuola, che deve essere ricordata per una tradizione virtuosa che dura da 120 anni”.

Telecamere asilo Pollitzer 3-2Dalla Regione saranno stanziati 3 milioni per il progetto, di cui 500mila solo a Trieste, 400mila per le scuole e 100mila per le case di riposo. “Tenendo conto che un milione è la quota per tutti gli ex capoluoghi di provincia, Trieste farà la parte del leone”, ha dichiarato Brandi.

"Non per controlli giornalieri, solo per la sicurezza di tutti"

Come è stato spiegato in una conferenza stampa all'interno dell'istituto, i filmati acquisiti saranno “a beneficio esclusivo dell'autorità giudiziaria”. Il Sindaco ha consegnato il codice d'accesso solo ed esclusivamente al procuratore capo Claudio Mastelloni ma esiste un altro codice, metà del quale sarà dato a un rappresentante scelto del personale scolastico e l'altra metà a chi installa e gestisce le telecamere. In sostanza nessuno dei due potrà visionare i filmati senza il consenso dell'altro. “Questo sistema serve non come controllo giornaliero ma per la sicurezza e la tutela dei bambini ma anche del personale” precisa Brandi.

Telecamere asilo Pollitzer-2

"Risorse nostre"

Come ha spiegato il vicesindaco Polidori, il Comune ha anticipato 40mila euro per la polizza di videosorveglianza, che verranno poi 'riassorbiti' dal finanziamento regionale. “Abbiamo voluto partire da subito e con le nostre risorse esenza aspettare i soldi della Regione mentre nulla è arrivato dallo Stato. La volontà della coalizione di maggioranza è rivolta verso la sicurezza dei bambini e di tutto il personale di queste scuole. Siamo orgogliosi di essere i primi in Italia”. Soddisfazione anche da parte degli altri consiglieri della commissione promotrice: Manuela Declich ed Everest Bertoli della Lega e Alberto Polacco (FI).

L'istituto è ora dotato di 18 telecamere, due esterne e 16 interne e per il momento è l'unico, seguiranno altre scuole: Semi di mela, la Nuvola, l'asilo nido aziendale Lunaallegra, il Mongolfiera, Don Chalvien, Scarabocchio, Filastrocca, Scuola del Sole e La Barchetta. 

Telecamere asilo Pollitzer 2-2

BB3B3F33-0212-4A00-B853-CBE5E4E1D470-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Telecamere in asili e case di riposo: la scuola Pollitzer "prima in Italia"

TriestePrima è in caricamento