Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Telequattro - Enrico Speziali, a tre anni dalla pensione senza lavoro e garanzie

Il servizio di Umberto Bosazzi al Notiziario mette in luce un altro caso drammatico di nostri concittadini messi in ginocchio dalla crisi, addirittura portati a tentare il gesto eclatante per di essere ascoltati: le banche non gli danno il prestito e rischi di dover sopravvivere per 10 anni

Il giornalista Umberto Bosazzi di Telequattro ha portato alla luce in un servizio andato in onda durante il notiziario delle 13.20 di oggi un altro drammatico caso di crisi triestina. Questa volta il lavoro e la crisi non sono i protagonisti principali, ma dividono il ruolo con le banche.

Infatti, questi tre elementi, formano il mix perfetto che ha messo in ginocchio Enrico Speziali, che dopo aver lavorato 35 anni per lo Stato, gestendo poi per 10 anni una sua attività, dovrebbe andare in pensione alla fine del mese, ma a causa della crisi, chiuso l'esercizio, non ha potutto pagare gli ultimi tre anni di contributi.

Speziali, che ai microfoni di Telequattro ha denunciato l'indifferenza delle istituzioni e politici (nonostante anche alcuni suoi gesti eclatanzi), seguito dai servizi sociali, ha ora davanti tre strade: aspettare (e quindi sopravvivere) 10 anni per ottenere la pensione, trovare un lavoro che gli permetta di pagare gli ultimi tre anni di contributi, oppure pagarli versando all'Inps una cifra di circa 25.000 euro.

Proprio quest'ultima opzione, la più fattibile, è quella forse più complicata: infatti Enrico Speziali si è scontrato con le regole ferree delle banche, che non gli accettano il prestito non avendo le giuste garanzie

Il servizio completo di Umberto Bosazzi è visibile sul tito di Telequattro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Telequattro - Enrico Speziali, a tre anni dalla pensione senza lavoro e garanzie

TriestePrima è in caricamento