rotate-mobile
Tentata truffa

"Suo nipote è in carcere, mi paghi la cauzione", ma è una truffa: arrestato 40enne

L'86enne avrebbe dovuto consegnare all'uomo 7mila euro come cauzione, al fine di consentire al figlio di uscire dal carcere. La truffa è stata poi smascherata

TRIESTE - Tenta di truffare un'anziana fingendosi un avvocato, chiedendole 7mila euro e poi degli oggetti preziosi. Il tutto per pagare una falsa cauzione al fine di far uscire di prigione suo nipote (circostanza, anche questa, falsa). Fortunatamente l'uomo viene identificato dalla polizia e arrestato per il reato di tentata truffa. E' successo lo scorso 21 agosto a un 40enne italiano residente a Napoli.

Nello specifico, la polizia del commissariato di San Sabba è intervenuta in Erta Sant’Anna a seguito di una segnalazione da parte del nipote di una donna di 87 anni. La signora ha ricevuto una telefonata da un presunto avvocato che le ha comunicato che il figlio avrebbe investito un’anziana signora causandole gravi conseguenze. Per tale motivo l'anziana avrebbe dovuto consegnare ad un uomo, che si sarebbe successivamente presentato a casa sua, l’importo di 7mila euro come cauzione, per consentire al figlio di uscire dal carcere.

La donna avrebbe riferito all’uomo di non aver in casa l’importo richiesto e che, pertanto, si sarebbe recata in banca al fine di prelevarlo ma l’interlocutore, opponendosi a tale scelta, gli avrebbe chiesto di consegnargli tutto l’oro che aveva in casa. L’anziana, molto spaventata, avrebbe quindi iniziato a raccogliere tutti gli oggetti in oro custoditi nell’abitazione e, nel contempo, su richiesta del sedicente avvocato, gli avrebbe fornito la descrizione di tutti gli oggetti di valore presenti in casa, nonché l’indirizzo ed ulteriori dettagli utili al rintraccio della sua abitazione.

Successivamente il nipote, entrando in casa della nonna, ha intuito il tentativo di truffa e si è accorto della presenza, nei pressi dell’abitazione, dell’incaricato al ritiro dell’oro. Pertanto il nipote dell’anziana signora, dopo aver immediatamente chiamato il numero di emergenza 112, ha tentato di raggiungere l’uomo che, inizialmente datosi alla fuga, è stato poi prontamente rintracciato dagli uomini del commissariato di San Sabba. L’uomo è stato tratto in arresto e si trova al Coroneo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Suo nipote è in carcere, mi paghi la cauzione", ma è una truffa: arrestato 40enne

TriestePrima è in caricamento