Cronaca

La Triestina sconfitta a Teramo per 2 a 0

Gli uomini di Pavanel quasi mai in partita, come spesso accade quando giocano lontano dal Rocco dove invece nessuno è riuscito a fare lo scalpo ai rossoalabardati. La Triestina vera qual è? Boxing day il 26 dicembre contro il Fano per chiudere il girone d'andata a 32 punti

Una Triestina decisamente insufficiente perde 2 a 0 con il Teramo. Gli uomini di Pavanel vanno sotto per la seconda gara consecutiva in trasferta dimostrando un gap tra le gare davanti agli spettatori del Rocco e quelle lontane da Trieste. Le qualità che vengono messe in campo sotto lo sguardo dei tifosi rossoalabardati, in trasferta svaniscono neanche fosse il caso di trovare l’interruttore della luce – o se volete del gioco. Nessun tiro in porta nel primo tempo, la Triestina colpisce un palo con il neoentrato Maracchi che qualche minuto prima ha la palla dell’1 a 0 ma che spedisce in curva.

Il mal di trasferta

Per il resto un Valentini che nell’occasione del primo gol sembra essere un po’ “saponetta”, Formiconi nervoso, un Hidalgo che con la palla tra i piedi sarà anche un fenomeno ma a volte deve ricordarsi che gioca in una prima squadra e non con gli allievi nazionali e i poveri Petrella e Procaccio costretti a predicare nel deserto.

Qual è la vera Triestina?

Se ci sono delle note positive vanno ricercate non certamente nella partita di ieri ma nell’arco di tutte le gare fino ad ora disputate. La Triestina di Pavanel è quella vista contro la Ternana e Vicenza oppure è quella delle sconfitte contro il Sud Tirol e Teramo? I 29 punti in classifica parlano chiaro: l’Unione ha tutti i numeri per girare a 32 che, da quando ci sono i tre punti in palio, solitamente significa lottare per la vittoria fino all’ultima giornata. Con le squadre nei primi posti i “greghi” non hanno mai perso e in casa non c’è nessuno che abbia fatto lo scalpo ai rossoalabardati.

Boxing day

La Triestina vista ieri contro il Teramo deve necessariamente rialzare la testa fin da subito. In questo caso il calendario dà una grossa mano. Boxing day infatti mercoledì pomeriggio al Rocco contro il Fano per chiudere il girone di andata almeno da secondi in classifica, visto che il Pordenone anche con l’1 a 1 contro la Giana Erminio è campione d’inverno. Pavanel sa perfettamente guidare questo gruppo e saprà trovare le parole giuste per infondere la voglia necessaria per travolgere il Fano.

   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Triestina sconfitta a Teramo per 2 a 0

TriestePrima è in caricamento