Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Positivo al Covid in Medio Oriente e rimpatriato in Italia: è grave in terapia intensiva a Udine

L'uomo è residente in Friuli Venezia Giulia e lavora all'estero per una ditta italiana .Si tratta del primo caso di ricovero in terapia intensiva dopo molti giorni

Si riapre oggi la terapia intensiva nell'ospedale di Udine e quelle del Friuli Venezia Giulia con un caso di positività al Covid-19. Al S. Maria della Misericordia è stato infatti ricoverato un uomo residente in Friuli Venezia Giulia, classe 1961, risultato positivo al virus in Medio Oriente e che versa in gravi condizioni. L'uomo, che lavora per un'azienda italiana in Medio Oriente, è risultato positivo al tampone il 20 giugno scorso ed è stato ricoverato nel Paese estero; si è reso poi necessario un rimpatrio con volo sanitario e il successivo ricovero nella terapia intensiva dell'ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine. Il percorso di rientro e di ricovero, come fa sapere il vicegovernatore, è avvenuto in totale sicurezza rispettando ogni precauzione prevista.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Positivo al Covid in Medio Oriente e rimpatriato in Italia: è grave in terapia intensiva a Udine

TriestePrima è in caricamento