Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Termovalorizzatore di Trieste: Dati sulle Emissioni sul Web

Sul sito dell'Acegas le emissioni in tempo reale Consultare in tempo reale i dati relativi alle emissioni in atmosfera delle tre linee di termovalorizzazione dell’impianto Errera di Trieste: da oggi si può, dalla homepage del sito www...

Sul sito dell'Acegas le emissioni in tempo reale

Consultare in tempo reale i dati relativi alle emissioni in atmosfera delle tre linee di termovalorizzazione dell'impianto Errera di Trieste: da oggi si può, dalla homepage del sito www.acegas-aps.it, con un semplice click. Grazie al nuovo servizio di AcegasAps, i dati monitorati 24 ore su 24 dal Sistema di Monitoraggio delle Emissioni (SME) dell'impianto sono facilmente consultabili dai cittadini con rapidità e in qualsiasi momento.

Dal 2006 i dati dell'impianto Errera sono già accessibili in tempo reale da parte di Arpa FVG e Provincia di Trieste. Adesso saranno visibili a tutti anche sul sito di AcegasAps. La novità, è stata annunciata ieri in conferenza stampa dall'assessore comunale all'Ambiente e, per AcegasAps, dal direttore generale, Roberto Gasparetto e dal direttore del Servizio Ambientale, Paolo Dalmaso. Dalla home page di AcegasAps - è stato spiegato - si accede alla sezione Emissioni on-line, in cui è possibile consultare, sia le medie giornaliere e sia le medie dell'ultima mezz'ora, dei valori misurati in tempo reale relativi ai seguenti parametri: ossido di carbonio (CO); anidride solforosa (SO2); ossidi di azoto (NOx); acido cloridrico (HCl); acido fluoridrico (HF); carbonio organico totale (COT); polveri; portata dei fumi.

Per ogni parametro, accanto ai valori rilevati sono indicati i limiti fissati dalla normativa vigente, gli uni e gli altri messi in evidenza da un grafico. Una nota esplicativa evidenzia che i dati sono pubblicati così come escono dal sistema di monitoraggio automatico, quindi non sono "validati". La validazione, infatti, è eseguita giorno per giorno e consiste nel verificare che eventuali dati irregolari non siano dovuti ad anomalie della strumentazione e che, quindi, si renda necessaria una rettifica.

La definizione dei superamenti non è semplificabile e soprattutto non è a lettura immediata, come avviene ad esempio per un limite di velocità; in altre parole quando un parametro istantaneo o semiorario è maggiore di un limite, non è detto che ci sia un superamento così come definito dalla norma, tanto è vero che è necessario esporre la situazione a consuntivo con apposite comunicazioni agli Enti.

Con l'entrata in servizio della terza linea del termovalorizzatore Errera, avvenuta nel 2004, Trieste è stata la prima città in Italia a non conferire più i rifiuti in discarica e a effettuare il recupero totale dei rifiuti mediante il riciclo di materiali e la produzione di energia. Nel 2013, utilizzando quale combustibile 161 mila tonnellate di rifiuti, l'impianto ha generato 100,15 GWh di energia elettrica.

Il Comune di Trieste completa così un percorso di trasparenza, avviato nel 2012 con l'apertura delle visite all'impianto a tutta la cittadinanza (finora soo state registrate ben 600 visitatori) per prendere visione diretta del ciclo di combustione e trovare risposta alle molte domande e perplessità. Migliorare le condizioni ambientali della città di Trieste è tra gli obiettivi prefissati da parte dell'Amministrazione comunale - è stato detto - specificati dalla delibera di Giunta approvata il 27 giugno 2013, in cui tra le azioni individuate a tal fine, c'è l'accessibilità in tempo reale dei valori di concentrazione delle sostanze emesse dei camini del termovalorizzatore di Trieste. Tra le azioni programmate, anche il monitoraggio dell'inquinamento industriale, provvedendo in modo più efficace nei controlli, sempre nell'ottica di migliorare le condizioni ambientali della città a tutela della salute dei cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Termovalorizzatore di Trieste: Dati sulle Emissioni sul Web

TriestePrima è in caricamento