Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Trema la terra alle porte di Zagabria, violenta scossa di terremoto nella notte

Una prima scossa di magnitudo 5.4 e la seconda verso le 7 del mattino di magnitudo leggermente inferiore. Paura e gravi danni ad edifici nella capitale croata. La gente è in strada, alcuni rimangono nelle proprie macchine per mantenere le distanze imposte dall'emergenza covid-19

Una prima violenta scossa alle 5:24 di questa notte, poi la seconda poco dopo le 7. La terra trema nei Balcani e lo fa a circa sei chilometri a nordest di Zagabria con un sisma di mangnitudo 5.4 per quanto riguarda la scossa notturna, e di 4.6 per quella del mattino. Molti edifici hanno subito gravi danni e alcune macchine sono state "sepolte" dalle macerie. Il terremoto si è sentito bene anche a Trieste, oltre ad aver buttato giù dal letto molte persone nella capitale croata. Le persone sono scese nelle strade e si sono rifugiate nelle proprie macchine. 

Il sisma a 50 chilometri dalla centrale nucleare di Krsko, i vertici: "Nessun impatto"

Il messaggio del Governo

Il governo ha diffuso un messaggio alla popolazione anche in virtù dell'emergenza coronavirus. "Facciamo appello ai cittadini della città di Zagabria che sono usciti dopo il terremoto di mantenere le distanze. Seguite le istruzioni dei servizi cittadini e delle istituzioni competenti, ma prima di tutto, ancora una volta, tenete la distanza di sicurezza". Le scosse sono state sentite anche in Bosnia, in Ungheria e in Austria. Al momento non si registrebbero morti. 

Il governatore della Regione Friuli Venezia Giulia ha manifestato la propria solidarietà nei confronti del Governo di Zagabria. "Siamo vicini al popolo croato - ha affermato Fedriga - e metteremo a disposizione le nostre competenze" in materia di terremoti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trema la terra alle porte di Zagabria, violenta scossa di terremoto nella notte

TriestePrima è in caricamento