Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

Terza corsia dell'A4, Serracchiani: «Il cantiere resta aperto» - Foto e Video

10.22 - La presidente: «Siamo riusciti a tenere in vita il cantiere attraverso la ricerca di risorse, a cui ci siamo dedicati fin dal primo giorno in cui abbiamo continuato l'opera ereditandola dalla precedente Amministrazione»

«Quello della terza corsia è un cantiere che, nonostante tutte le difficoltà, siamo riusciti a tenere sempre in vita». A sottolinearlo è la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani che ha visitato ieri i lavori lungo l'Autostrada A4 Trieste-Venezia. «Siamo riusciti a tenere in vita il cantiere - ha aggiunto la presidente - attraverso la ricerca di risorse, a cui ci siamo dedicati fin dal primo giorno in cui abbiamo continuato l'opera ereditandola dalla precedente Amministrazione».

«Proprio in queste ore - ha ricordato ancora Debora Serracchiani - la terza corsia dell'A4 ha ottenuto un riconoscimento importante: è al momento inserita nella short list delle opere considerate strategiche per il Paese nello Sblocca Italia». La presidente ha precisato che nello Sblocca Italia sono stati inseriti due tipi di opere: quelle per le quali c'è già la copertura finanziaria, ma che sono bloccate per motivi amministrativi; e quelle, come appunto la terza corsia dell'A4, che non hanno una copertura finanziaria totale e per le quali il Governo, proprio perché considerate strategiche, si impegna a trovare la copertura finanziaria.

«Questo significa per noi - ha spiegato ancora - da un lato poter accedere a ulteriori risorse pubbliche, dall'altro lato, dopo l'aggiornamento del piano economico-finanziario che abbiamo completato in queste settimane, ottenere una facilitazione in più per quanto riguarda la bancabilità dell'opera». La presidente ha ricordato che per la terza corsia sono già stati stanziati 100 milioni di euro per il 2015 e che altri 30 milioni per il 2014 sono già nella casse di Autovie Venete.

«Tenendo conto della accelerazione del progetto del secondo lotto, che era stato saltato in precedenza, e che ci sono due cantieri in coda e all'inizio del terzo lotto sui quali è possibile iniziare gli interventi appena completato il primo, siamo in grado di dire - ha concluso - che se tutto va come deve andare non interrompiamo l'opera».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terza corsia dell'A4, Serracchiani: «Il cantiere resta aperto» - Foto e Video

TriestePrima è in caricamento