menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Il Tiramisù più lungo del mondo": realizzato al Tiare il dolce da 266 metri (FOTO)

I 30 pasticceri hanno lavorato tutto il giorno per preparare le 420 teglie del tradizionale dolce, destinate alle migliaia di persone presenti all'evento, pronte a gustarsi la loro fetta

Il giudice del Guiness World Record lo ha sancito ufficialmente alle 17:45 di domenica 11 febbraio 2018. L’Official Attempt per il “tiramisù più lungo del mondo” è riuscito, con la lunghezza sorprendente di 266 metri, oltre ogni aspettativa: sembrava che i 30 pasticceri al lavoro per tutto il giorno non avrebbero superato i 150 metri. Invece le 420 teglie del dolce italiano più amato nel mondo, preparato dai maestri patry-chef di “Etica del gusto” hanno dato il risultato più incredibile, una dolcezza infinita che si è rapidamente trasformata in 6 mila porzioni per le migliaia di persone che fin dalle 14 del pomeriggio si erano assiepate nel centro commerciale in provincia di Gorizia.
«Per realizzare la prova – spiega Mirko Ricci, organizzatore di record – sono stati utilizzati 48 mila savoiardi, 400 chilogrammi di mascarpone e altrettanti di panna, 420 litri di caffè, 200 kg di zucchero 3 milia uova, trasformate in uno zabaglione cotto, e 47 litri di Marsala». Il dolce ha 4 strati, perché il regolamento impone l’altezza minima di 8 cm, con una larghezza di 15 cm. Per perfezionare le misure i pasticceri hanno tagliato a mano oltre diecimila biscotti.

«Siamo felici e orgogliosi di questo record mondiale - commenta Giuliana Boiano, Direttore di Tiare Shopping – abbiamo scelto di ospitarlo per valorizzare le tradizioni di questo territorio e per riaffermare il tema su cui abbiamo scelto di concentrarci quest’anno: l’enogastronomia e l'alta cucina. Il tiramisù unisce entrambe questi obiettivi: è nato proprio nella nostra regione per diventare poi patrimonio di tutto il Paese ed è probabilmente il dolce italiano più amato all’estero. Conquistare questo nuovo record è un modo splendido per celebrare la specialità del Friuli Venezia Giulia e certamente un’occasione di orgoglio».
Migliaia di persone hanno assistito alla kermesse, che è stata accompagnata da molti personaggi dello spettacolo. Presenti anche le istituzioni, come l’assessore regionale all’agricoltura, Cristiano Shaurli, e i rappresentanti dell’Accademia Italiana della Cucina di Udine e di Gorizia.

«Questo record rappresenta un ottimo inizio per l’Anno Nazionale del Cibo Italiano istituito per il 2018 dal ministero delle Politiche Agricole e del Turismo – dicono Clara e Gigi Padovani -. Il tiramisù è senza dubbio il più rappresentativo e conosciuto “dolce tricolore” in tutti i continenti, nonostante la sua storia recente che affonda le radici nel Nord Est, tra Friuli Venezia Giulia e Veneto. Siamo felici che dopo l’uscita del nostro libro, “Tiramisù”, edito da Giunti, si sia ridestata l’attenzione per questo monumento della nostra gastronomia».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 277 casi e sette decessi, calano ricoveri e isolamenti

  • Cronaca

    Ristori per far fronte alla crisi, le osmize riceveranno 700 euro

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento