Operazione nostalgia della Regione Fvg: tornano gli stemmi delle Province

I loghi dei quattro enti di decentramento regionale riprenderanno gli stemmi delle ex Province affiancati da quello della Regione Friuli Venezia Giulia

Eliminate, sostituite e ora di nuovo presenti: le ex Province del Fvg avranno da oggi dei nuovi loghi a rappresentare gli enti di decentramento regionale.

La scelta

I loghi dei quattro enti di decentramento regionale riprenderanno gli stemmi delle ex Province affiancati da quello della Regione Friuli Venezia Giulia. Lo ha stabilito la Giunta, su proposta dell'assessore regionale alle Autonomie locali Pierpaolo Roberti, al fine di conferire una chiara riconoscibilità visiva agli elementi grafici e in considerazione del fatto che gli ambiti territoriali di competenza degli Edr corrispondono a quelli delle soppresse Province di Trieste, Udine, Pordenone e Gorizia.

Come è stato evidenziato dall'assessore, la veste grafica degli Edr è stata coordinata con quella della Regione perché, pur godendo di personalità giuridica di diritto pubblico e dotati di autonomia gestionale, patrimoniale, organizzativa e contabile, tali enti risultano sottoposti alla vigilanza e al controllo dell'Amministrazione regionale. La realizzazione dei loghi, in accordo con i commissari straordinari degli Enti di decentramento regionale e in base a principi di economicità, è stata curata direttamente dalla Regione con risorse interne in base alle regole in materia di immagine coordinata dell'ente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg in zona gialla fino a venerdì poi la stretta: possibili nuovi parametri, rischio rosso

  • Cadono in moto in galleria San Vito: grave il passeggero

  • Possibile stato d'emergenza fino ad aprile, e intanto il Fvg rischia la zona rossa

  • "Stop asporto dalle 18 nei bar e regioni ‘chiuse’ in zona gialla", Speranza presenta il nuovo Dpcm

  • Avviata la distribuzione gratuita di saturimetri in farmacia: chi ne ha diritto

  • Si assembrano in casa per il “Babbo Natale segreto”: “beccati” 17 studenti

Torna su
TriestePrima è in caricamento