Traffico e code di mezzi pesanti in A4, oltre 134mila transiti al termine del lungo ponte

Code anche lungo la A23, in direzione Palmanova, per un massimo di 8 chilometri

La rete autostradale di Autovie Venete, nelle giornate prima e dopo le due ultime festività (festa della Liberazione, 25 aprile e festa del Lavoro, martedì Primo maggio) è stata sempre caratterizzata da traffico intenso, come da previsioni. Conferma anche per le giornate critiche, soprattutto ieri 2 maggio e oggi 3 maggio per il flusso dei mezzi pesanti molto molto inteso: Ieri mercoledì 2 maggio, giornata di traffico molto molto intenso ma non congestionato, salvo un breve periodo, successivo alla chiusura di 1 ora, dalle 9,00 alle 10,00 dovuta a un incidente fra tre mezzi pesanti. 134 mila 087 i transiti complessivi, di cui 90 mila 210 leggeri e 43 mila 877 pesanti. Code a tratti di mezzi pesanti hanno caratterizzato tutta la giornata di mercoledì 2 maggio soprattutto nel tratto San Giorgio di Nogaro – Latisana in direzione Venezia.

Oggi, giovedì 3 maggio, il traffico è decisamente più intenso, sempre di mezzi pesanti, perché ieri in Slovenia era festa e i mezzi pesanti non potevano circolare. Sono ripartiti questa mattina e c’è stato l’effetto accumulo con i flussi partiti il giorno prima dai paesi del Centro ed Est Europa e in arrivo oggi da noi. Attualmente la coda di mezzi pesanti è segnalata – in A4 fra Villesse e Portogruaro in direzione Venezia, mentre 1 chilometro di coda si è formata in A23 in direzione nodo di Palmanova e 5 chilometri (in aumento) in entrata a Trieste Lisert. Dati ponte 25 aprile – 1 maggio. A transitare sull’intera tratta, mercoledì 25 aprile, sono stati 114 mila 012 veicoli, di cui 16 mila 066 mezzi pesanti e 97 mila 946 leggeri. Qualche rallentamento si è verificato, in entrata, alla barriera di Trieste Lisert (direzione Venezia) nelle ore serali. Giornata da bollino rosso giovedì 26 anche per i mezzi pesanti in transito, ripartiti dopo lo stop del giorno prima. Chi ha viaggiato in autostrada (ben 135 mila 958 veicoli, di cui 51 mila 748 erano mezzi pesanti e 84 mila 210 i leggeri) ha trovato traffico molto intenso in A4, direzione Venezia, con code che hanno caratterizzato la giornata dalle prime ore del mattino fino al tardo pomeriggio. Le code, a fisarmonica, si sono formate e dissolte, lungo tutto il tratto fra Duino e Meolo Roncade.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche lungo la A23 si sono formate code, in direzione Palmanova, per un massimo di 8 chilometri, fra il mattino presto e le 15,00 del pomeriggio. Congestioni in entrata a Villesse, infine, durante tutta la mattinata. I picchi più alti di traffico sono stati raggiunti venerdì 27 aprile, con 163 mila 275 transiti, di cui 53 mila 384 pesanti e 109 mila 891 veicoli leggeri. Durante questa giornata e fino a notte fonda il traffico è stato molto intenso lungo la A4, in direzione Trieste. Le code, sempre in formazione e dissolvimento per poi riformarsi, hanno caratterizzato il tratto Meolo Roncade e Bivio A4/A23 (nodo di Palmanova), mentre in direzione opposta, si sono verificate congestioni, nel pomeriggio, fra Portogruaro e San Stino di Livenza. Sabato 28 aprile, hanno viaggiato 144 mila 887 veicoli, di cui 119 mila 619 leggeri e 25 mila 268 pesanti. Qualche criticità si è verificata sempre lungo la A4, in direzione Trieste, dalle 9,00 fino alle 15,00 del pomeriggio, con lunghe code fra Cessalto e il Bivio A4/A23 (nodo di Palmanova). I due caselli balneari di San Donà di Piave e San Stino di Livenza hanno registrato un forte flusso che si è concentrato nelle ore centrali della giornata. Domenica 29 aprile tranquilla con i mezzi pesanti fermi per divieto di transito e quindi la viabilità è stata più fluida. Lunedì 30 aprile i transiti sono stati 141 mila 905 (109mila806 leggeri e 32 mila 099 pesanti). La A4 è stata interessata da code, in momenti diversi, soprattutto direzione Trieste, fra Meolo Roncade e Cessalto, ma solo in tarda mattinata, mentre qualche congestione, in uscita, si è verificata ai caselli di San Donà di Piave. Martedì Primo maggio i mezzi pesanti non potevano transitare, salvo quelli autorizzati e quindi i flussi sono stati inferiori: 139 mila 872 i veicoli transitati. La A4 è stata caratterizzata, comunque, da code in direzione Venezia nel pomeriggio, per i primi rientri di chi aveva trascorso il lungo ponte in vacanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo di 7 anni umiliato a scuola per aver dimenticato l'astuccio, la triste storia di Jacopo

  • Schianto nella notte in via Giulia, morto scooterista di 50 anni

  • Covid 19: la Slovenia "declassa" l'Italia a zona arancione

  • Schianto tra i Carabinieri e un'auto: militare a Cattinara

  • Si accascia al suolo in via delle Torri: cinquantenne a Cattinara

  • Ricercata da cinque anni, faceva la escort a Trieste: arrestata 28enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento