Cronaca

Tram di Opicina, Dipiazza: «Impossibile stabilire data di partenza per richieste dell'Ustif»

«Stiamo lavorando a ritmo pieno, spero quanto prima di esaudire tutte le loro pretese, e poi non vorrò più vederli in vita mia»

«Stiamo lavorando a ritmo pieno, spero quanto prima di esaudire tutte le richieste dell'Ustif di Venezia, e poi non vorrò più vederli in vita mia». Così un esasperato Dipiazza commenta lo stato dei lavori di ripristino del Tram di Opicina per incontrare le richieste dell'Ustif (ministero delle infrastrutture e dei trasporti), ente incaricato di concedere i permessi per la partenza del mezzo storico.

«Appena avremo fatto la linea, le rotaie, i controbinari, i binari, la segnaletica, i lavori saranno conclusi e avremo i permessi ripartirà il tram. Inutile stabilire scadenze perché ogni volta ci sono richieste sempre diverse - conclude - . Sono loro a ordinarmi di volta in volta cosa fare per far ripartire la trenovia».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tram di Opicina, Dipiazza: «Impossibile stabilire data di partenza per richieste dell'Ustif»

TriestePrima è in caricamento