Trasportavano 140mila euro sotto il sedile: fermati dalla Polizia

Le difficoltà di comprensione linguistica, le improbabili dichiarazioni e altre anomalie, hanno spinto gli agenti a operare controlli congiunti alla Guardia di Finanza

All'alba di martedì 17 luglio una pattuglia automontata della Polizia stradale ha intercettato e controllato un’autovettura Audi con a bordo quattro uomini, un italiano e tre di origine cinese, tra i 20 e i 23 anni. Sembrava che i tre avessero un titolo di soggiorno idoneo e alla perquisizione dell'auto sono stati trovati 140mila euro, in gran parte banconote da cinquecento e duecento euro, nascosta sotto il sedile del passeggero anteriore. I passeggeri non hanno saputo dare una plausibile descrizione della provenienza, hanno riferito di essere di ritorno dalla Slovenia intenzionati ad andare al Casinò ma senza trovarlo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le difficoltà di comprensione linguistica, le improbabili dichiarazioni e altre anomalie, hanno spinto gli agenti a operare controlli congiunti alla Guardia di Finanza - Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria. Da qui la mirata attività degli agenti di polizia tributaria che, in coordinamento con la Polizia Stradale, ha portato alla contestazione della somma e della omessa dichiarazione doganale di trasporto. Il denaro è stato quindi sequestrato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Croazia apre anche ai turisti italiani: la console croata chiarisce la posizione del Paese

  • Intimano l'alt e gli puntano il fucile contro: la gita in bosco si trasforma in un incubo

  • Blocco unilaterale dei confini, Fedriga chiede l'intervento del Governo

  • Va a sbattere contro un cassonetto, brutto incidente in strada di Fiume

  • La Slovenia fa dietrofront: le frontiere apriranno gradualmente

  • La giunta "riscrive" il calendario delle feste: la Liberazione sarà il 12 giugno

Torna su
TriestePrima è in caricamento