menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trasporto Pubblico locale, calerà costo biglietto che sarà unico in tutta la Regione

Con la nuova società Tpl Fvg S.c.a.r.l. per il trasporto pubblico locale si potrà viaggiare con un unico biglietto urbano in tutta la regione a prezzi ridotti

La situazione del bando europeo per l'affidamento del servizio regionale di trasporto pubblico locale su gomma e marittimo è stata illustrata dall'assessore Mariagrazia Santoro alla IV Commissione del Consiglio regionale.

La procedura si è conclusa il 17 novembre scorso con l'aggiudicazione provvisoria e a breve, probabilmente già entro una settimana, ci sarà quella definitiva, per la quale non ci sono ostacoli. Da quel momento scatteranno i tempi per eventuali contestazioni, al termine dei quali sarà sottoscritto il contratto.

L'operazione, nel suo insieme, è stata piuttosto complessa, vuoi per la dimensione rilevante - peserà complessivamente sul bilancio della Regione per due miliardi di euro in 15 anni - vuoi perché sono stati affrontati e superati alcuni ricorsi che ne hanno rallentato l'iter.

Ad aggiudicarsi la gara è stata la società sorta come raggruppamento degli attuali gestori, Tpl Fvg S.c.a.r.l., con le società Trieste Trasporti, Saf di Udine, Atap di Pordenone e Apt di Gorizia, che si è detta pronta a partire con i nuovi servizi entro sei mesi dalla firma del contratto.

Si passerà da una situazione di trasporto su gomma estremamente frammentata a un bacino unico regionale; ciò significa, in termini pratici, che dall'avvio dei nuovi servizi si potrà viaggiare con un unico biglietto urbano in tutta la regione. Così a Trieste il costo del biglietto scenderà dagli attuali 1,35 euro a 1,25, mentre il giornaliero urbano passerà da 4,35 a 3 euro.

Ci sarà inoltre un nuovo affidamento dei servizi ferroviari su rete Rfi e un nuovo affidamento dei servizi sulla linea Udine-Cividale e su Micotra (Udine-Villaco).

Grazie a questa complessa operazione miglioreranno i servizi urbani ed extraurbani, si rafforzerà l'offerta in ambito scolastico, sanitario, turistico, transfrontaliero, ci saranno servizi più flessibili per le aree montane, verranno potenziate le attrezzature per la mobilità ciclabile e per le persone con disabilità, saranno fatti investimenti per l'informazione alle fermate e ai punti di interscambio, per l'installazione di telecamere a bordo dei mezzi così da garantire la sicurezza dei passeggeri e per il wi-fi gratuito sui bus.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trieste usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Ricette tipiche della Carnia: i Cjarsons

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Fvg resta in zona arancione

  • Cronaca

    Covid: i guariti superano i contagi, in calo terapie intensive e isolamenti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento