La rotta balcanica non si ferma: una trentina di rintracci a Basovizza nelle ultime 48 ore

Si tratta di cittadini afghani e pachistani, tra cui alcuni minori non accompagnati. Nel dettaglio, una ventina di persone ieri e una decina stamattina

Foto di repertorio

Sono stati rintracciati dalla Polizia di frontiera, tra ieri e oggi, circa trenta migranti, tutti nella zona di Basovizza, particolarmente soggetta a questi passaggi nelle ultime settimane. Nel dettaglio, 18 persone ieri e poco più di una decina stamattina, per i quali sono in corso le operazioni di fotosegnalazione. Si tratta di cittadini pachistani e afghani, tra questi alcuni minori non accompagnati. Saranno assegnati alle preposte strutture di accoglienza per scontare la quarantena prevista. Come dichiarato dal prefetto di Trieste Valerio Valenti, a proposito dei 72 ingressi irregolari della scorsa settimana, "per oltre la metà di questi sono in corso le procedure per la riammissione in Slovenia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina da 195 mila euro a Pola, la fuga e l'arresto sul confine: in manette due poliziotti e un carabiniere

  • Conte: "Se continuiamo così, in due settimane tutte le regioni saranno gialle"

  • Il Friuli Venezia Giulia torna in zona gialla

  • Vietati spostamenti tra regioni, ecco il nuovo Dpcm: cosa cambia

  • Carenza di vitamina D: come riconoscerla e rischi per la salute

  • I migliori panifici di Trieste secondo il Gambero Rosso

Torna su
TriestePrima è in caricamento