menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Treviso-Triestina, rissa prima dell'amichevole: arrestati tre tifosi alabardati

L'episodio sabato sera allo stadio Tenni. Una quarantina di ultras delle due squadre si sono malmenati a calci, pugni e cinghiate. La Digos visionerà le telecamere della zona per identificare e denunciare gli autori: per tutti in arrivo il daspo

Già subito dopo l'ufficializzazione della prima amichevole della Triestina contro il Treviso, diversi tifosi ed addetti ai lavori avevano storto il naso per scelta, considerando l'antica rivalità tra le due tifoserie. Ed in effetti gli scontri non sono mancati.

Stando a quanto riportato dal sito Trevisotoday, prima dell'inizio della partita, attorno alle 20.20, nel parcheggio dello stadio Tenni, i tifosi delle due squadre si sono presi a calci, pugni e cinghiate.

Una rissa che ha coinvolto tra le 30 e le 40 persone. La polizia, prontamente intervenuta, è riuscita ad arrestare tre ultras alabardati.

Si tratta tre triestini di 46, 43 e 42 anni: in questo momento si trovano rinchiusi nelle celle di sicurezza della Questura di Treviso in attesa del processo per direttissima che sarà celebrato lunedì mattina. 

Il gruppetto, scappato dopo la rissa a bordo di un furgone è stato bloccato dagli agenti delle volanti: dovranno rispondere di rissa aggravata.

Gli investigatori della Digos passeranno al setaccio le telecamere di videosorveglianza del piazzale in cui è avvenuto lo scontro per identificare gli altri protagonisti dell'episodio.

In arrivo nei prossimi giorni una raffica di denunce e daspo per i responsabili di questo grave fatto, avvenuto prima di una partita non ufficiale.

La partita, come noto, è finita 3-0 a favore dei rosso-alabardati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Cosa non regalare mai per la Festa della mamma e perché

social

"Buon viaggio 'doc'": l'ultimo saluto di Manuel al medico che gli salvò la vita

social

Festa della mamma: consigli e idee regalo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento