Al via i lavori da 1,8 milioni per una "Cittadella dello sport" in via Locchi

Arriva Trieste Campus, la nuova casa dello sport: 4000 metri quadri di infrastrutture sportive inutilizzate saranno riqualificate con un project financing. Il Comune collaborerà con due storiche realtà imprenditoriali, quattro società sportive e la Calicanto Onlus

Oltre 4000 metri quadri di infrastrutture sportive, una grande area di proprietà del Comune e attualmente inutilizzata sta per rinascere a nuova vita come "Trieste Campus", la Cittadella dello sport, che sarà il più importante complesso sportivo della città. La zona è quella di Sant'Andrea, precisamente in via Locchi, che già ospita un polo natatorio, un campo di calcio a 11 di cui è concessionaria la società sportiva Sant’Andrea e una serie di altri spazi, tra i quali la palestra nello stabile del civico 25. Qui saranno realizzate molte altre sale da adibire agli sport più svariati (scherma, karate, fitness e altri).

Il project financing

Il tutto sarà realizzato insieme al Comune di Trieste con la modalità del project financing, promosso da due storiche realtà imprenditoriali (Samer & Co. Shipping e Impresa Costruzioni Benussi & Tomasetti) quattro associazioni sportive dilettantistiche (Pallanuoto Trieste, San Giusto Scherma, Fiamma Karate, Tennis Events FVG) e la Calicanto Onlus, da sempre attiva nell'inclusione sociale dei disabili, che sarà un altro punto fondante della attività in questa nuova città dello sport.

L'investimento 

La presentazione del progetto si è svolta oggi a palazzo Gopcevich, dove sono intervenuti il sindaco Dipiazza, l'assessore allo sport Giorgio Rossi, Enrico Samer, presidente e ad dell'omonima azienda e l'assessore Fabio Scoccimarro in rappresentanza della Regione FVG. Il project financing prevede un piano triennale (2019 – 2021) con un investimento totale di 1,8 milioni di euro, di cui 300mila in compartecipazione finanziaria da parte dello stesso Comune di Trieste, attraverso il Credito Sportivo.

Gli interventi

“Due anni fa, con Enrico Samer – ha dichiarato Rossi -, è nato il progetto che oggi presentiamo, un esempio di impegno e di collaborazione tra pubblico e privato e di volontà di investire assieme, a beneficio della città e della grande passione sportiva dei triestini”. Ringraziamenti, da parte dell'assessore, anche ai consiglieri Michele Babuder e Roberto Cason, per il loro “significativo contributo”.

Il sindaco Dipiazza, nel manifestare la sua soddisfazione per l'intesa, (e ricordando il recente piazzamento di Trieste al quinto posto nella classifica del Sole 24 ore), si è dichiarato soddisfatto della compartecipazione pubblico - privato, specificando che “come ha dimostrato la vicenda del tram di Opicina, con il ricorso al TAR di un'azienda non convocata per la gara d'appalto, spesso nel pubblico non mancano intoppi di sorta. Il privato non ha di questi problemi”.

Come ricordato anche da Enrico Samer, dal punto di vista sociale, TSC favorirà l’integrazione e l’inclusione dei ragazzi diversamente abili e sosterrà con i fatti la Carta dei diritti del ragazzo nello sport e dei doveri dei genitori redatta da Panathlon.

Il progetto

Nell’edificio di via Locchi 25, secondo il progetto, saranno realizzate una sala scherma, una sala Karate, una palestra per il fitness pensata con attrezzature innovative, spogliatoi, uno spaccio, la segreteria, le sedi delle associazioni sportive promotrici e aree da destinare ad attività di socializzazione nel segno dello sport integrato, per l’organizzazione di centri estivi, programmi di avviamento allo sport e verranno offerte ripetizioni scolastiche gratuite ai ragazzi delle associazioni. All’esterno è prevista la trasformazione del tetto dell’antistante parcheggio in una serie di campi sportivi e ricreativi dove praticare pallavolo, pallacanestro, paddle e tennis.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Non si potrà fare nulla senza di noi": anche a Trieste i manifesti contro Di Maio

  • Blocco totale in Regione, ecco l'ordinanza di chiusura

  • Coronavirus, dichiarato lo stato d'emergenza in FVG

  • Forti dolori addominali e in stato d'agitazione, 19enne intossicato finisce a Cattinara

  • Schianto fatale in moto a Monfalcone: morto un 38enne triestino

  • Far west in strada per Opicina, fugge all'alcoltest e aggredisce un carabiniere: arrestato

Torna su
TriestePrima è in caricamento