rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
L'inaugurazione / S. Vito - S. Andrea / Via Vittorio Locchi

Nasce Trieste Campus, la cittadella dello sport in via Locchi

Ultimato il primo lotto dei lavori, per un valore di circa sei milioni di euro, con la formula del partenariato pubblico - privato. E' il primo project financing sportivo in Friuli Venezia Giulia. E' dotato di una palestra per le attività di training, una sala corsi, una sala scherma e una dedicata al karate, oltre a un campo da tennis, tre campi da padel, uno di pickleball e molto altro

TRIESTE - Il Trieste Campus è realtà: la grande infrastruttura sportiva di via Locchi, nata dalla ristrutturazione di spazi abbandonati da tempo, è stata inaugurata oggi, giovedì 6 giugno, e offre al pubblico una palestra per le attività di training (le tariffe e il materiale informativo saranno diffusi nei prossimi giorni), una sala corsi per le diverse discipline a corpo libero, una sala scherma e una dedicata al karate. All’esterno il tetto del parcheggio sottostante è stato trasformato in un campo da tennis, tre campi da padel, uno di pickleball e un playground per sport di squadra come pallacanestro e pallavolo. Il campus darà una nuova casa a una serie di associazioni sportive e culturali, creando nuovi spazi di qualità e una piattaforma di integrazione tra lo sport per professionisti, appassionati e atleti paralimpici.

Il partenariato pubblico - privato

E’ stato quindi ultimato il primo lotto dei lavori, per un valore di circa sei milioni di euro, con la formula del partenariato pubblico - privato (il primo project financing sportivo in Friuli Venezia Giulia), su progetto presentato nel 2019. Un progetto ideato e finanziato attraverso la Samer & Co. Shipping SpA, in partnership con il Comune. Il presidente di Trieste Campus è infatti Enrico Samer, di recente insignito dell’onorificenza di Cavaliere del Lavoro, mentre Andrea Razzi, attaccante della Pallanuoto Trieste (sponsorizzata dalla stessa Samer), è l’amministratore delegato della società.

Inaugurazione Trieste Campus

All’inaugurazione hanno partecipato le massime autorità della politica locale, tra cui il sindaco Roberto Dipiazza con gli assessori Everest Bertoli ed Elisa Lodi, il presidente della regione Massimiliano Fedriga, gli assessori regionali Mario Anzil e Fabio Scoccimarro e il prefetto Pietro Signoriello. A tagliare il nastro, come madrina dell’inaugurazione, l’olimpionica del fioretto Margherita Granbassi.

Il prossimo lotto prevede la ristrutturazione della storica palestra per la pallacanestro e la pallavolo di Via Locchi, che Trieste Campus ristrutturerà, sempre in collaborazione con il Comune, nei prossimi mesi. Le attività della nuova struttura vedranno protagoniste Pallanuoto Trieste, Unione Sportiva Triestina Nuoto, Fiamma Karate, San Giusto Scherma, Tennis Events, Scout AMIS e Calicanto. Nel pomeriggio di oggi i cittadini possono accedere a Trieste Campus per una prima visita, ma l’apertura vera e propria della struttura, con l’attivazione di tutti i servizi, è attesa entro la fine di giugno.

Progetti futuri

Enrico Samer ha parlato di “ulteriori investimenti” in futuro, in particolare “Il Polo Natatorio possiede una piscina scoperta che è sotto utilizzata, e che vogliamo trasformare in un’arena dedicata alla pallanuoto, da usare 365 giorni l’anno. Poco distante da qui sorge un edificio meraviglioso ma oggi in rovina, che ha tutte le potenzialità per diventare una grande foresteria sportiva, a beneficio di tutte le società che gestiscono atleti che provengono da fuori Trieste, grazie alla quale si potranno organizzare eventi sportivi di livello internazionale”.

Il presidente Fedriga ha infine annunciato che “Trieste Campus si pone come un esempio virtuoso di project financing: la Regione vuole sostenere questa tipologia di progetto prevedendo uno specifico contributo per tutti i Comuni che vorranno elaborare simili proposte”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce Trieste Campus, la cittadella dello sport in via Locchi

TriestePrima è in caricamento